TV e Streaming

Sky: lettera all’Antitrust per ottenere la sub licenza dei diritti della Serie A con DAZN

Sky ha recentemente inviato una lettera all’AGCM, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, chiedendo l’intervento dell’Autorità, per porre rimedio ai disservizi tecnici di DAZN riguardanti la trasmissione delle partite di Serie A 2021/2022, e proponendosi anche per un’eventuale sub licenza dei diritti TV.

Questi ultimi sono stati già ottenuti dall’emittente controllata da Comcast in favore dei suoi utenti Business (proprietari di hotel, bar, pub, ristoranti e altro), i quali possono già vedere le 7 partite su 10 in onda in esclusiva su DAZN per ogni giornata di campionato, nel triennio 2021/2024.

Secondo il quotidiano cartaceo “Il Sole 24 ore“, oltre alla lettera, Sky ha indirizzato all’Autorità anche un parere legale e un “supplemento informativo“, relativo all’istruttoria avviata dall’AGCM lo scorso luglio 2021, volta a verificare l’esistenza di una possibile intesa restrittiva della concorrenza tra DAZN e Tim (suo partner tecnologico).

Nonostante la suddetta istruttoria dovrà concludersi entro il 30 giugno 2022 e alla luce delle misure presentate dalle parti interessate, l’Autorità ha ritenuto che non ci fossero i presupposti per un intervento cautelare.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile seguire TelefoniaTech su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

Sky

In merito alla questione, Sky ha voluto sottolineare che, nonostante le misure prese, la piattaforma streaming sportiva è stata oggetto di disservizi tecnici, lamentati dai consumatori anche attraverso le associazioni, soprattutto durante la trasmissione dei primi match del campionato di calcio maschile di Serie A 2021/2022.

A tal proposito, come già raccontato da TelefoniaTech.it, lo scorso 9 ottobre 2021, è stata trasmessa erroneamente una puntata di Forum (in onda su Canale 5) al posto dell’amichevole tra Juventus e Alessandria. Secondo fonti verificate, però, si è trattato di un errore di EI Towers, che mandato in onda per errore il feed scorretto sulla piattaforma sportiva

L’emittente controllata da Comcast, inoltre, definendosi pronta a collaborare per ovviare alla situazione e fornire agli utenti un servizio stabile e di qualità, ha evidenziato il fatto che Tim non avrebbe mantenuto l’impegno di non offrire in bundle servizi di accesso e servizi di contenuti (con specifico riferimento all’offerta TIMVISION Gold), questione su cui l’operatore si è già espresso in passato.

Per quanto riguarda DAZN, invece, a detta di Sky, questa avrebbe subito le conseguenze per non aver utilizzato tutti i diritti acquisiti, ovvero via web, digitale terrestre (utilizzato solo per il canale backup DAZN Channel) e satellite.

Si resta in attesa, dunque, di un’eventuale risposta e/o iniziativa da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Seguite inoltre il canale Offerte Live di Telegram e partecipate al nostro Forum.

Ileana Gira

Ileana, classe '94 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell'arte in ogni sua forma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button