Streaming e TV

DAZN vieterà la visione in contemporanea da due dispositivi diversi? U.Di.Con. non ci sta

La piattaforma streaming, DAZN, potrebbe aver intenzione di eliminare la possibilità di seguire i suoi contenuti sportivi tramite due utenze collegate contemporaneamente allo stesso abbonamento, limitando la visione ad un solo dispositivo per volta.

DAZN, dunque, che poco tempo fa, tramite il suo AD per l’Italia nonché Chief Revenue Officer per l’Europa, Veronica Diquattro, ha ufficializzato la data prevista per il miglioramento della qualità delle immagini delle partite di Serie A, con l’aggiunta del profilo streaming Full HD a 1080p (il 20 novembre 2021), avrebbe in programma anche di effettuare la suddetta modifica alle condizioni di utilizzo della sua piattaforma.

Secondo quanto dichiarato da ilsole24ore.com, la novità, che dovrebbe entrare a regime a partire da metà dicembre 2021, avrebbe l’intento di porre un freno all’utilizzo fraudolento degli accessi a DAZN, contrastare la pirateria e dare una spinta alla sottoscrizione di nuovi abbonamenti.

Il quotidiano scrive che la modifica sta per mettere fine alla possibilità di concedere a due utenze collegate allo stesso abbonamento di accedere ai contenuti contemporaneamente da due device che si trovano a distanza l’uno dall’altro.

Attualmente, DAZN preferisce non rilasciare dichiarazioni in merito.

Queste le parole di Denis Nesci, Presidente Nazionale dell’U.Di.Con., in merito alla questione:

Apprendiamo di un ennesimo probabile passo che avrebbe in mente di intraprendere DAZN a discapito degli abbonati di usufruire dei servizi streaming su due dispositivi contemporaneamente, come è stato fino ad oggi. Sì, perché non bastava fornire un servizio non all’altezza delle aspettative degli abbonati, adesso lo stesso verrebbe rivisto anche al ribasso.

Questo servizio si chiama concurrency e permette, appunto, l’accesso dallo stesso account da due device contemporaneamente. Servizio, per giunta, utilizzato da altre piattaforme streaming come Netflix o Disney+, per permettere a componenti dello stesso nucleo familiare di ottimizzare i costi in un’ottica di economia condivisa e adesso quest’azione porterebbe ad un aumento dei costi famigliari.

La nuova mossa di DAZN dovrebbe avvenire da metà dicembre e apprendiamo dai media che starebbero per partire le comunicazioni della nuova policy a tutti gli abbonati. DAZN alla luce dell’andazzo del proprio servizio crediamo debba andare incontro agli abbonati, fornendo maggiori servizi, e non eliminandoli così come avrebbe in mente di fare. DAZN ha venduto il proprio servizio facendo leva proprio sulla concurrency e adesso vuole eliminarla.

Un ennesimo smacco per gli abbonati non può passare il messaggio che le offerte possano cambiare in maniera così repentina a scapito dei consumatori. Vigileremo su quest’aspetto su cui siamo pronti a battagliare. Come vorrebbe fidelizzare i propri abbonanti? La sensazione di amarezza è sempre più forte.

Inoltre, sul sito ufficiale della piattaforma sportiva, nella pagina dedicata alla condizioni di utilizzo dell’abbonamento, non è ancora stata effettuata alcuna modifica relativa alla visione in contemporanea di due dispositivi.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile seguire TelefoniaTech su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

DAZN

Di seguito, quanto ancora riportato nel punto 8.3 delle condizioni di utilizzo del sito ufficiale di DAZN:

L’abbonamento dà diritto all’utilizzo del Servizio DAZN su un massimo di due (2) dispositivi contemporaneamente.

Ai sensi del precedente Articolo 8.1.2, l’utente accetta che i dati di login siano unici per lo stesso e non possano essere condivisi con altri.

Tali dati potranno essere modificati in qualsiasi momento visitando il nostro sito web e cliccando sulla pagina “Il mio Account”.

Si resta in attesa, quindi, di un’eventuale risposta e/o comunicato ufficiale da parte della piattaforma streaming sportiva.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
ilsole24ore.com

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Adv
Back to top button