Videogiochi

ZEISS Vision Care per i gamer ricorda le lenti per bloccare la luce blu degli schermi

ZEISS Vision Care ha messo a disposizione dei gamer di qualsiasi età, occasionali e professionisti, le sue lenti in materiale BlueGuard, per bloccare la luce blu degli schermi, potenzialmente dannosa, e offrire una protezione UV completa.

Nello specifico, il suddetto materiale, che lavora per assorbimento e non per riflessione della luce blu, con l’intento di ridurne i riflessi, può essere utilizzato anche all’aperto, per proteggere dalla luce blu emessa dal sole, insieme alla protezione dai raggi UV fino a 400nm.

Per supportare la funzionalità delle nuove lenti, ZEISS Vision Care ha fatto riferimento all’ultima ricerca effettuata da Euromedia Research, in cui è emerso che, negli ultimi 6 mesi, oltre l’80% degli italiani ha avviato un videogame.

Sono i più giovani, però, coloro che dovrebbero proteggere la propria vista da subito, considerando la media di ore trascorse davanti agli schermi (fino a 4 ore al giorno), emersa dalla ricerca dell’Osservatorio della no-profit Movimento Etico Digitale.

La prolungata esposizione agli schermi (e alla luce blu), infatti, può causare problemi agli occhi, sia nel breve che nel lungo termine, che possono manifestarsi con emicranie e/o bruciore agli occhi, fino a interessare la retina.

ZEISS

Di seguito, le parole del Dottor Franco Spedale, direttore dell’Unità Operativa a funzione Dipartimentale dell’Oculistica dell’Ospedale di Chiari ASST Franciacorta:

I nostri occhi sono nati per stare all’aperto, la vista si forma quotidianamente grazie agli stimoli luminosi, non è naturale stare al chiuso. Dovremmo quindi cercare di applicare la buona norma di trascorrere del tempo all’aria aperta: gli attuali stili di vita moderni ci obbligano a passare molto tempo al chiuso e ad utilizzare i dispositivi elettronici.

Questi possono nuocere alla salute dei nostri occhi per diversi motivi: riducono la lacrimazione, possono provocare stress visivo digitale, ma anche danni di ossidazione alla retina. Questo è spesso legato anche all’esposizione della luce blu, emessa dagli schermi e dalle luci a LED.

È importante che chi trascorre molto tempo davanti a questi dispositivi, indipendentemente dal fatto che abbia un difetto visivo, si doti di una protezione con delle lenti in grado di ridurre la quantità di luce blu che arriva all’occhio.

Oltre alla protezione degli occhi, è bene anche monitorare la propria vista e la sua evoluzione nel tempo. A tal proposito, ZEISS offre la possibilità, collegandosi sul proprio sito, di effettuare un primo “checkup visivo online”, attraverso tre specifici test: acuità visiva, visione dei contrasti e visione dei colori.

ZEISS Vision Care, inoltre, ha stilato una lista di consigli per proteggere la vista, ovvero: adottare uno stile di vita sano, con passeggiate all’aperto per ridurre lo stress visivo e ridare profondità alla vista; staccare gli occhi dagli schermi a intervalli regolari, per permettere alla vista di mettere a fuoco a distanze diverse; privilegiare dispositivi con funzione filtro luce blu o scegliere una lente che possa assolvere a questo compito e regolare i ritmi sonno-veglia, evitando l’uso di dispositivi elettronici prima di dormire.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.
Adv
Back to top button