Telco

Iliad: cos’è accaduto dopo la proposta di acquisizione nei confronti di Vodafone Italia?

Dopo le indiscrezioni dell’ultimo periodo, riguardanti la volontà di Iliad Group di acquisire il 100% di Vodafone Italia, lo scorso 8 febbraio 2022, Thomas Reynaud ha confermato la veridicità della proposta d’acquisto da parte della società di cui è CEO.

A seguito dell’ufficializzazione della proposta di acquisto, i sindacati italiani del settore delle telecomunicazioni, ovvero SLC CGIL, FISTel CISL e UILCom UIL, hanno espresso la loro preoccupazione sulla vicenda, attraverso un comunicato congiunto.

Nel dettaglio, i sindacati, che hanno sottolineato di aver appreso la notizia dagli organi di stampa e non dalle parti interessate, hanno manifestato le loro ansie non solo per le lavoratrici ed i lavoratori della filiera ma per l’intero sistema paese, ritendendo che ci sia un’assenza di visione industriale da parte del governo, su un settore ritenuto trainante per tutto il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

L’offerta di Iliad Group, comunque, pari a 11,25 miliardi di euro, è stata ufficialmente respinta da Vodafone Group il 10 febbraio 2022, poiché “non nel miglior interesse degli azionisti“.

A tal proposito, la società guidata dall’amministratore delegato, Nick Read, ha specificato di aver ricevuto “un’indicazione altamente preliminare e non vincolante di interesse da Iliad SA e Apax Partners LLP” (società finanziaria britannica con sede a Londra specializzata nei settori di private equity, hedge funds e investimenti di capitale).

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile seguire TelefoniaTech su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

Iliad

Pur respingendo la proposta di Iliad Group, Vodafone ha aggiunto che, in ogni caso, la strategia dell’azienda resta quella di cercare opportunità di consolidamento, con possibili accordi di fusione nei principali mercati europei (Italia inclusa), come espresso in precedenza anche dal suo CEO, Nick Read.

A seguito del suddetto diniego, Iliad Group ha reso noto un comunicato finanziario, in cui prendeva atto della decisione di Vodafone e rendeva noti alcuni dettagli della proposta di acquisizione.

L’azienda guidata da Xavier Niel, infatti, ha elencato quelli che sono stati definiti i “pregi” della proposta, cioè: di aver riconosciuto un valore “molto alto” per Vodafone Italia; di aver effettuato un’offerta cash al 100%; il beneficio di un forte sostegno finanziario da parte di una delle prime 3 banche europee per l’intero importo e da un partner finanziario; di rispondere al desiderio del management di Vodafone di consolidarsi in Italia nel migliore interesse dei suoi azionisti.

Nella stessa nota, il Gruppo ha aggiunto che, ad ogni modo, Iliad Italia “perseguirà la sua strategia indipendente”, che finora ha portato a delle “grandi performance”, come il raggiungimento di 8,5 milioni di clienti di rete mobile in 3 anni e mezzo dal lancio, lo sbarco nel mercato della rete fissa italiana con Iliadbox e più del 20% fatturato alla crescita dei ricavi degli abbonati nel 2021.

Almeno per il momento, dunque, Iliad Italia continuerà da sola per la sua strada, come aveva già dichiarato l’Amministratore Delegato italiano, Benedetto Levi, lo scorso 25 gennaio 2022, in occasione della conferenza stampa successiva al lancio dell’offerta Fibra.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
MondoMobileWeb.itMondoMobileWeb.itMondoMobileWeb.itMondoMobileWeb.it

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Adv
Back to top button