Telco

Benedetto Levi sulle voci di sinergie fra Vodafone e Iliad: “andiamo avanti da soli”

Quasi in contemporanea con il lancio di Iliad sul mercato della rete fissa in Italia, avvenuto lo scorso 25 gennaio 2022, l’Amministratore Delegato di Iliad, Benedetto Levi, ha risposto alle indiscrezioni che riferivano di una possibile fusione con un’altra compagnia di telecomunicazioni, ovvero Vodafone Italia.

L’ipotesi, che si sarebbe aggiunta alla prospettiva di una rete unica tra Tim e Open Fiber, se confermata, avrebbe fatto seguito all’accordo di fusione già raggiunto tra Tiscali e Linkem e alla scelta di Tim di separare l’infrastruttura di rete dai relativi servizi.

A dare adito a questa teoria, le affermazioni di alcune fonti, secondo cui il Gruppo che fa capo a Xavier Niel avrebbe incaricato la banca d’affari, Lazard, a sondare il terreno per una possibile unione con Vodafone.

In merito alla questione, inoltre, il quotidiano cartaceo “La Repubblica” ha fatto riferimento a fonti finanziare che hanno rivelato che il piano di Iliad per unire le forze con Vodafone Italia sarebbe arrivato successivamente al mancato accordo con Tim, per migrare i suoi servizi di roaming dalla rete di WindTre a quella dell’ex monopolista, prima di completare la copertura della propria infrastruttura.

La suddetta fusione avrebbe portato a Vodafone vantaggi in termini di sinergie sui costi e di minore concorrenza sul mercato, ma avrebbe impedito a Iliad di competere solo con offerte al ribasso.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile seguire TelefoniaTech su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

Benedetto Levi
Benedetto Levi, Amministratore Delegato di Iliad

Prima del lancio di Iliad sul fisso, le parti interessate avevano preferito non commentare le suddette indiscrezioni, mentre il 25 gennaio 2022, a seguito della presentazione della prima offerta in fibra di Iliad (Iliadbox), Benedetto Levi, presenziando alla conferenza stampa, ha smentito l’ipotetica fusione con Vodafone Italia, almeno per il momento.

Su specifica domanda, infatti, l’AD di Iliad ha dichiarato:

Noi stiamo andando avanti per la nostra strada. Avevamo una strategia chiara sul mobile e la stiamo portando avanti, stiamo sviluppando la nostra rete. Oggi facciamo questo grande ulteriore salto in avanti lanciando la nostra offerta in fibra.

Quindi stiamo andando avanti per la nostra strada, incuranti dei rumori che escono sul nostro conto e credo che finora questa strategia di andare avanti dritti in modo semplice e innovativo ha pagato.

Benedetto Levi ha, poi, aggiunto: “oggi andiamo assolutamente avanti per la nostra strada da soli come siamo andati avanti per questi tre anni e mezzo e continuiamo per questa strada“.

Si ricorda, comunque, che l’Amministratore Delegato di Iliad non ha mai escluso la possibilità, nel caso in cui si presentasse l’occasione e ci fossero le condizioni per farlo, che il Gruppo possa essere interessato all’acquisto di uno dei tre principali operatori (Tim, Vodafone e WindTre) o ad una eventuale fusione.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
MondoMobileWeb.it

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Adv
Back to top button