5G e 6G

Le prestazioni allo stadio della rete 5G di Tim, Vodafone, Iliad e WindTre secondo Opensignal

Approfittando del ritorno del pubblico sugli spalti degli stadi italiani di calcio nella stagione 2021/2022, la società di analisi dei network Opensignal ha pubblicato un report in cui mette a confronto i dati raccolti nel periodo compreso tra l’1 settembre 2021 e il 27 febbraio 2022 sull’esperienza con la rete 5G degli spettatori presenti allo stadio.

Ai fini della ricerca sono stati presi in considerazione i 17 stadi dove si disputano le partite del campionato di Serie A attualmente in corso.

Si specifica che, dopo una stagione sportiva 20/21 vissuta con gli impianti vuoti per via delle restrizioni legate alla pandemia di Covid-19, negli ultimi mesi gli stadi hanno ricominciato a popolarsi sempre di più ogni weekend, fino alla decisione del Governo di espandere al 100% la capienza consentita a partire dal prossimo 1 aprile 2022.

Una naturale conseguenza del riempimento delle tribune da parte dei tifosi delle squadre italiane è stata la fruizione della rete internet, anche a velocità 5G, che è diventata oggetto di analisi di Opensignal. Nello specifico, il rapporto a cui si fa riferimento attinge ai dati dei quattro maggiori operatori italiani di telefonia mobile, vale a dire TIM, Vodafone, WindTre e Iliad.

I sei parametri esaminati durante l’indagine riguardano la velocità del 5G in download e upload, le esperienze 5G video, gioco mobile e voce e la disponibilità di rete 5G. Eccone i risultati riportati graficamente su tabelle a istogramma.

Innanzitutto, esordendo dagli esiti che riguardano la velocità in download del 5G negli stadi misurata in Mbps (Megabyte per secondo), si denota un netto vantaggio della rete TIM, la quale con 334 Mbps doppia Vodafone, seconda a 158.2. Più indietro Iliad a 83 Mbps e WindTre a 64 Mbps.

velocità download 5G negli stadi

L’ordine dei primi due operatori classificati si ripete anche nella tabella inerente la velocità del 5G in upload, sempre misurata in Mbps, dove TIM è risultato più rapido degli altri con 29.9 Mbps. Secondo ancora una volta Vodafone a 18.2 Mbps, terzo molto vicino WindTre a 17.3 e infine quarto Iliad, più staccato a 8.9 Mbps.

Si evincono, pertanto, da una parte un netto vantaggio di TIM nei confronti degli altri tre concorrenti, dall’altra un distacco al ribasso di Iliad che vede dimezzato il valore in Mbps di WindTre che lo precede.

velocità upload 5G negli stadi

Passando, adesso, all’analisi dell’esperienza video in 5G nelle strutture calcistiche del Bel Paese, si precisa che in questo caso i risultati sono elencati su base numerica secondo un punteggio compreso nel range tra 0 e 100.

Soltanto uno dei quattro competitor ha raggiunto e oltrepassato la fascia di punteggio eccellente che indica un valore assoluto minimo di 75 su 100: si tratta di TIM che si posiziona anche qui primo con 81.6 punti. Poi nel giro di poco più di 5 punti seguono a ruota nell’ordine Iliad (73.3 punti), Vodafone (70.8 punti) e WindTre (68.2 punti).

esperienza video 5G negli stadi

Secondo Opensignal, appartiene ancora una volta a TIM il primato della classifica sull’esperienza di gioco su rete internet 5G, basata anch’essa su una scala di punteggi compresi tra 0 e 100. Vale, infatti, 77.4 la moda (l’indice più alto).

Seconda posizione per WindTre che ottiene un punteggio di 74.4, occupa invece il gradino più basso del podio Vodafone con 70.3; fanalino di coda a 67.5 punti Iliad. Tutti valori comunque superiori ai due terzi del punteggio massimo raggiungibile.

esperienza gioco 5G negli stadi

Dove, invece, la differenza di valori si assottiglia è nel grafico che illustra l’esperienza Voice App della rete 5G all’interno degli stadi italiani, quella, cioè, relativa all’utilizzo di app per chiamate come WhatsApp, Skype e Messenger. Difatti si può notare una classifica molto corta, racchiusa nel giro di 2 soli punti su scala compresa tra 0 e 100.

La leadership appartiene nuovamente a TIM che, con 79.3 punti, stacca di 0.3 Iliad ferma a 79 tondi; seguono leggermente più distanti WindTre con 77.9 punti e Vodafone fermo a 77.3. Si tratta, dunque, di una situazione in cui i consumatori non hanno riscontrato sostanziali disparità tra la rete 5G di un operatore e l’altro.

esperienza app 5G negli stadi

A chiudere il report di Opensignal è l’analisi della disponibilità di rete internet 5G dentro gli stadi dei quattro operatori presi in esame. Nel seguente grafico si osserva una sorta di suddivisione dei dati statisticamente separati in due gruppi da due società telefoniche ciascuno.

Stavolta i risultati sono calcolati sulla base della percentuale di tempo in cui gli utenti hanno disposto di una connessione internet 5G attiva. Con percentuali che si aggirano attorno a un quarto del tempo totale, primeggiano WindTre (27.5%) e Vodafone (26%). Più bassi, invece, i valori di TIM e Iliad che registrano rispettivamente il 7.2% e il 5.6%.

disponibilità 5G negli stadi

Come si desume dalla ricerca portata avanti da Opensignal, sembra che nella stagione sportiva in corso siano i clienti WindTre quelli che hanno potuto usufruire per più tempo di una connessione internet a velocità 5G attiva. Tuttavia, considerando la rapidità, dalle statistiche si apprende una schiacciante supremazia della rete TIM su tutti i fronti.

Per concludere, Opensignal tiene a specificare che nel corso dello studio realizzato ha incluso nell’analisi i dati raccolti all’interno degli stadi e fino a un raggio di 1000 metri di distanza dal centro degli impianti.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
MondoMobileWeb.it

Rosario Savoca

Rosario Savoca è un ragazzo nato a Catania nel 2002 che coltiva le passioni per lo sport, la musica e la scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Adv
Back to top button