5G e 6GTelco

Iliad: arriva la risposta ufficiale alla multa di 1,2 milioni di euro ricevuta dall’Antitrust

Nella mattinata di oggi, 29 marzo 2022, l’Antitrust ha informato di aver irrogato alla società Iliad Italia S.r.l. una sanzione amministrativa per la formulazione di pubblicità ingannevole su tariffe inerenti la rete 5G e di un messaggio promozionale non idoneo per l’offerta “Flash 100 5G.

Non si è fatta attendere la risposta ufficiale di Iliad Italia che si è così espressa in merito:

La sanzione che Agcm ha deciso di imporre a iliad riguarda la sola modalità con cui l’operatore fornisce le informazioni sulle aree territoriali coperte dal 5G e i device compatibili con questa tecnologia.

Ci sembra una decisione ingiustificata, considerati lo spirito di collaborazione sempre mostrato e le numerose soluzioni proposte da iliad in fase di confronto con Agcm, oltre che profondamente ingiusta, soprattutto tenendo conto del fatto che iliad agisce costantemente con grande attenzione verso gli utenti e comunica queste stesse informazioni in modo ben più trasparente rispetto a quanto facciano i competitor.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha recapitato una multa di 1,2 milioni di euro dopo aver stabilito che l’operatore telefonico abbia violato gli articoli 21 e 22 del Codice del Consumo.

Precisamente Iliad è accusata di aver enfatizzato la compatibilità di alcune offerte di telefonia mobile con la più recente rete 5G omettendo, o non specificando bene, le condizioni indispensabili per usufruire di tale tecnologia.

Nel dettaglio, sono due gli elementi sui quali Iliad si sarebbe espressa in modo poco chiaro: la verifica della copertura territoriale della rete 5G di Iliad e il possesso di un dispositivo compatibile con la specifica tecnologia 5G supportata dalla rete dell’operatore.

L’Antitrust ha, dunque, giudicato le comunicazioni promozionali prese in analisi non idonee a trasmettere al consumatore il messaggio secondo il quale, al fine di usufruire della connessione internet 5G inclusa nelle offerte coinvolte, è necessario sia trovarsi in una zona geografica coperta dalla rete 5G di Iliad, sia disporre di un dispositivo compatibile a quest’ultima.

sanzione AGCM a Iliad

Una seconda accusa rivolta all’operatore telefonico riguarda, invece, lo slogan pubblicitario “100 giga, minuti e sms illimitati in Italia e Europa”, adottato da Iliad all’interno di un sms inviato ai propri ex clienti per promuovere l’offerta “Flash 100 5G.

Secondo l’AGCM, il testo di questo messaggio rischierebbe di ingannare il consumatore sul reale contenuto dell’offerta tariffaria. Infatti leggendolo ci si potrebbe convincere di poter sfruttare nell’intera Europa i 100 GB di internet inclusi nell’offerta, quando in realtà sono 6 i giga utilizzabili in altri Paesi europei fuori dall’Italia.

Nell’attesa di ulteriori aggiornamenti sulla questione, è probabile che Iliad Italia faccia ricorso alla sanzione rivolgendosi al TAR (Tribunale Amministrativo Regionale).

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
MondoMobileWeb.it

Rosario Savoca

Rosario Savoca è un ragazzo nato a Catania nel 2002 che coltiva le passioni per lo sport, la musica e la scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Adv
Back to top button