Telefonia Mobile e Fissa

Opensignal: uno studio vede utenti in crescita per Iliad e MVNO a sfavore delle principali telco

Secondo un’analisi effettuata da Opensignal, società che si occupa dell’analisi dell’esperienza sulla rete mobile, Iliad e gli operatori mobili virtuali (MVNO) stanno incrementando il loro bacino di utenza a sfavore di Tim, Vodafone e WindTre.

La scelta di cambiare operatore telefonico è un’operazione rilevante per il mercato italiano. Quest’ultimo, infatti, non è più in crescita, dunque, per acquisire nuovi clienti, bisogna convincere gli utenti a lasciare il loro operatore di provenienza.

A tal proposito, l’AGCOM ha riferito che, a fine giugno 2020, l’Italia aveva 78,1 milioni di SIM (escluso M2M), in calo rispetto ai 94,1 milioni di SIM di fine dicembre 2012. La stessa AGCOM riporta, inoltre, una media di 3,4 milioni operazioni di Mobile Number Portability (MNP) per trimestre negli ultimi cinque anni.

Dunque, i dati raccolti dall’analisi di Opensignal, basata su utenti di smartphone Android in Italia che hanno cambiato il proprio fornitore di servizi di rete mobile tra l’inizio dell’anno 2020 e la fine di settembre 2020, hanno mostrato che Tim, Vodafone e WindTre stavano perdendo utenti, contrariamente ai loro i rispettivi secondi brand, ovvero Kena Mobile, ho. e Very Mobile.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile unirsi al canale Telegram di TelefoniaTech per rimanere sempre aggiornati.

OpenSignal

Negli ultimi mesi è stato osservato da Opensignal un numero crescente di utenti che ha optato per gestori telefonici come Iliad, Poste Mobile e altri MVNO.

Un dato che indicherebbe l’aumento di consapevolezza dei prezzi degli abbonati mobili, dovuto anche alle attuali sfide economiche causate dalla pandemia Covid-19.

Successivamente, Opensignal ha analizzato l’esperienza mobile di coloro che hanno cambiato gestore telefonico durante il terzo trimestre del 2020. Dai dati emersi è emerso che gli utenti che riscontrano punti deboli nelle reti mobili degli operatori di provenienza hanno maggiori probabilità di cambiare il proprio fornitore di servizi mobili.

OpenSignal

In conclusione, Opensignal afferma che l’ingresso di Iliad nel mercato mobile italiano come fornitore di servizi mobili low cost ha spinto, negli ultimi anni, gli operatori storici a investire a loro volta in brand a basso costo. Questo, avrebbe aumentato il numero di offerte mobili a basso costo disponibili per i clienti.

L’analisi effettuata da Opensignal sugli utenti di smartphone italiani, però, mostrerebbe che il prezzo delle offerte, da solo, non spiegherebbe la scelta di passare da un operatore ad un altro, e che, dunque, anche l’esperienza di rete mobile avrebbe la sua importanza ai fini di tale scelta.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
Opensignal

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.
Adv
Back to top button