TV e Streaming

DAZN: Veronica Diquattro rassicura sulla trasmissione dell’intera Serie A in streaming

Dopo che lo scorzo 26 marzo 2021 DAZN si è aggiudicata i diritti di trasmissione di tutte le partite di Serie A, per il triennio 2021/2024, l’amministratore delegato di DAZN Italia e Spagna, Veronica Diquattro, ha voluto esprimere la propria opinione in merito alla questione.

Dunque, a partire dalla prossima stagione 2021/2022, DAZN diventerà, per la prima volta, la piattaforma streaming di riferimento per la massima divisione professionistica del campionato italiano di calcio maschile, sperimentando, di conseguenza, la presenza di un numero di abbonati più ampio.

Le partite saranno visibili sull’app di DAZN tramite mobile, tablet, PC e Smart TV, indipendentemente dal gestore telefonico utilizzato dall’utente abbonato. L’accordo di distribuzione esclusiva con Tim, infatti, riguarda solo la possibilità di avere l’app DAZN su TIMVISION.

L’abbonamento alla piattaforma streaming sportiva ha un costo di 29,99 euro al mese, anche se, con le offerte valide fino al 28 luglio 2021, chi è già utente DAZN avrà due mesi gratis e altri 12 mesi a 19,99 euro al mese, mentre i nuovi abbonati avranno 14 mesi a 19,99 euro al mese (ecco il link diretto). È ancora da definire la fascia di prezzo riservata ai locali pubblici.

Oltre alla Serie A, la proposta sportiva di DAZN includerà anche Europa League, Conference League, tutta la Serie B, la FA Cup inglese, LaLiga spagnola, la Moto GP, la NFL ed eventi di boxe.

La piattaforma streaming sportiva di proprietà di Len Blavatnik, ha anche intenzione di accentuare l’attenzione verso lo sport al femminile, acquisendo per 4 anni i diritti di trasmissione della relativa Champions League di calcio.

Veronica Diquattro, comunque, ha specificato che tutti i contenuti saranno trasmessi in streaming su tutto il territorio nazionale, comprese le zone bianche, ovvero quelle in cui non arriva la fibra o il Wi-Fi, dove si potrà utilizzare il digitale terrestre tramite un decoder.

Secondo quanto dichiarato dall’amministratore delegato, infatti, DAZN ha acquisito le frequenze DTT dal gruppo Cairo, per poter garantire la visione della rete pure nelle zone più difficili da collegare.

Ecco le dichiarazioni di Diquattro sull’argomento rilasciate qualche giorno fa al Corriere della Sera:

“Tutte le partite saranno trasmesse in streaming su tutto il territorio nazionale, nelle cosiddette zone bianche, in quelle in cui non arriva la fibra o il wi-fi, ci sarà la possibilità di utilizzare il digitale terrestre.

Dazn ha infatti acquisito le frequenze dal gruppo Cairo e potrà garantire la visione della rete anche nelle zone più impervie. Si tratta di frequenze Dtt utilizzabili solo per chi, in quelle zone, avrà a disposizione un decoder per il digitale terrestre”.

Nel bouquet Cairo Due è presente La7 Test, che secondo alcune voci potrebbe essere un canale televisivo destinato a DAZN.

DAZN

In merito alla possibilità di trasmettere tutte le partite di Serie A in orari o giorni differenti, Veronica Diquattro ha voluto precisare che la programmazione dei match è di esclusiva competenza della Lega Serie A e che l’orario differito fosse solo un modo per riprendere uno schema già adottato da altre leghe, non per evitare a DAZN la contemporaneità degli eventi ed aggirare eventuali problemi.

A tal proposito, l’AD ha garantito sulle prestazioni della rete DAZN, in grado di sostenere più eventi in contemporanea anche grazie ad investimenti volti ad ottimizzare la piattaforma streaming sportiva e a collaborazioni con i principali service provider del Paese.

DAZN, quindi, ha concentrato i propri investimenti sulla rete e sulla tecnologia, in modo tale da essere in grado di gestire tutti quegli eventi caratterizzati da importanti volumi di traffico, generati da un numero elevato di spettatori che effettua, simultaneamente, l’accesso ai sistemi.

Nello specifico, Veronica Diquattro ha spiegato che i contenuti della piattaforma streaming sportiva passano attraverso le CDN (Contents Delivery Network) e che l’infrastruttura DAZN si basa su 6 diversi fornitori CDN Globali, con l’intento di rendere affidabile il servizio anche in caso di interruzione di una di queste.

Inoltre, è in corso un lavoro di potenziamento su queste reti, per accrescere di quasi 3 volte le loro capacità complessive rispetto a quelle attuali.

Per quanto riguarda i contenuti, invece, ad agosto 2021, verrà trasmessa su DAZN una docuserie dedicata a Massimo Moratti (la prima tra le produzioni in cantiere) e verranno creati format, con appuntamenti settimanali, in cui ci saranno commenti sulle partite, analisi ed ospiti.

La squadra di DAZN vedrà ancora la presenza di Pardo, Balzaretti, Tiribocchi, Diletta Leotta e Federica Zille, a cui si affiancherà anche Giorgia Rossi (da Mediaset), con l’obiettivo di avere, in tempi brevi, il 50% dei dipendenti di sesso femminile.

Un’ultima novità, infine, riguarderà il lancio di una funzione, tramite cui si potranno creare delle room virtuali con 4 persone. Queste ultime avranno la possibilità di guardare la partita in contemporanea e commentarla tramite l’apposita chat.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Seguite inoltre il canale Offerte Live di Telegram e partecipate al nostro Forum.

Via
Corriere.it

Ileana Gira

Ileana, classe '94 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell'arte in ogni sua forma
Back to top button