Energia e Mobilità

Ecobonus: oltre 700 milioni di euro a favore degli acquisti di auto e moto a basse emissioni

A partire dal 1° gennaio 2021, il Ministero dello Sviluppo Economico ha promosso la misura Ecobonus, che prevede di agevolare gli acquisti di veicoli a basse emissioni, relativi sia alle categorie dei motocicli L1 e delle auto M1 sia a quella dei veicoli commerciali N1.

La misura, gestita da Invitalia, l’Agenzia per lo sviluppo, mette a disposizione oltre 700 milioni di euro per i cittadini che effettuano acquisti in favore della mobilità sostenibile. I concessionari, per inserire le prenotazioni del contributo, possono accedere sulla piattaforma ecobonus all’interno del sito del MISE.

Ai contributi previsti dalla Legge di Bilancio 2019 e dai DL Rilancio 2020 e DL Agosto 2020, dunque, si aggiungono ulteriori risorse stanziate per il fondo automotive con la Legge di Bilancio 2021.

I contributi per le fasce di emissioni 0-20 g/km e 21-60 g/km sono stati rifinanziati con ulteriori 120 milioni di euro per tutto il 2021, per un totale di 390 milioni di euro, a cui potranno aggiungersi i residui degli anni precedenti. Le due fasce di emissioni 61-90 g/km e 91-110 g/km, invece, sono state rimodulate in un’unica fascia 61-135 g/km, la quale è stata finanziata con 250 milioni di euro (il precedente finanziamento è stato esaurito).

Nello specifico, gli incentivi Ecobonus vengono suddivisi così: la fascia di emissioni 0-20 g/km riceve 6000 euro con rottamazione o 4000 euro senza rottamazione; la fascia 21-60 g/km riceve 2500 euro con rottamazione o 1500 senza rottamazione.

A queste due fasce possono aggiungersi 2000 euro con rottamazione e 1000 senza rottamazione fino al 31 dicembre 2021, oltre ad uno sconto praticato dal venditore pari ad almeno 2000 euro o 1000 euro a seconda della presenza o meno della rottamazione.

Ecobonus

Per la fascia 61-135 g/km, invece, la durata dell’incentivo è di sei mesi e si possono ricevere 1500 euro solo con rottamazione. Anche in questo caso, si aggiunge uno sconto praticato dal venditore pari ad almeno 2000 euro.

Inoltre, è stato introdotto un nuovo incentivo Ecobonus sui veicoli commerciali leggeri N1 e M1 speciali, proporzionale alle emissioni e finanziato con 50 milioni di euro.

Nello specifico, per i veicoli da 0 a 1,999 tonnellate (MTT) si ricevono: 4000 euro con rottamazione o 3200 euro senza, per veicoli esclusivamente elettrici; 2000 euro con rottamazione o 1200 euro senza, per veicoli ibridi o ad alimentazione alternativa; 1200 euro con rottamazione o 800 euro senza, per veicoli con altre tipologie di alimentazione.

Per i veicoli da 2 a 3,299 MTT si ricevono: 5600 euro con rottamazione o 4800 euro senza, per veicoli esclusivamente elettrici; 2800 euro con rottamazione o 2000 euro senza, per veicoli ibridi o ad alimentazione alternativa; 2000 euro con rottamazione o 1200 euro senza, per veicoli con altre tipologie di alimentazione.

Infine, tramite la misura Ecobonus, per i veicoli da 3,3 a 3,5 MTT si ricevono: 8000 euro con rottamazione o 6400 euro senza, per veicoli esclusivamente elettrici; 4400 euro con rottamazione o 2800 euro senza, per veicoli ibridi o ad alimentazione alternativa; 3200 euro con rottamazione o 2000 euro senza, per veicoli con altre tipologie di alimentazione.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.
Adv
Back to top button