TimVodafoneWindTre

Tim, Vodafone e WindTre aderiscono al bonus 500 euro internet, PC e tablet

Gli operatori telefonici, Tim, Vodafone e WindTre, hanno aderito al piano voucher fase I del Governo, per l’erogazione del bonus di massimo 500 euro per l’attivazione di un’offerta di rete fissa con connettività pari o superiore a 30 Mbps e per l’acquisto di tablet o PC.

Durante questa prima fase, potranno usufruire del bonus le famiglie con un ISEE sotto i 20.000 euro, poi la platea sarà gradualmente estesa a redditi superiori e alle imprese.

Infatti, dopo la procedura di accreditamento degli operatori, iniziata l’8 ottobre 2020, da ieri, 19 ottobre 2020, secondo quanto previsto dalla timeline di Infratel, è stata avviata la sezione dedicata al caricamento delle offerte da parte degli operatori telefonici aderenti all’iniziativa.

A fine mese, in data non ancora specificata, ci sarà la convalida delle offerte proposte e i voucher inizieranno a essere disponibili per i consumatori.

Nel dettaglio, il voucher avrà un valore massimo di 500 euro per nucleo familiare e potrà essere ripartito nel seguente modo: in merito allo sconto sui servizi di connettività, con durata minima della sottoscrizione non inferiore ai 12 mesi, verrà destinata una somma compresa tra i 200 e i 400 euro, mentre per lo sconto sulla fornitura di un personal computer o di un tablet verrà destinata una somma compresa tra i 100 e i 300 euro.

operatori telefonici
Il timing del progetto voucher

Nello specifico, all’interno della pagina Tim dedicata al voucher di 500 euro per le famiglie, oltre alle informazioni sui requisiti minimi per aderire all’iniziativa, al momento è presente solo il pulsante “Chiamami gratis”, con il quale è possibile lasciare il proprio contatto telefonico, tramite il quale si verrà ricontattati per conoscere le modalità con cui ottenere il bonus.

La pagina dedicata di Tim (ecco il link diretto), al momento, non è pubblicizzata in homepage o altrove sul suo sito ufficiale.

Inserendo il proprio numero nel modulo apposito, si accetta di aver preso visione dell’informativa sulla privacy, si dichiara di avere un ISEE inferiore ai 20 mila euro e si autorizza Tim a farsi contattare. Si garantisce, inoltre, di essere intestatari, maggiorenni, del numero fornito e si dichiara di essere a conoscenza delle sanzioni previste dalla vigente normativa, in caso di rilascio di dichiarazioni mendaci.

Per richiedere il voucher bisognerà rilasciare un’autocertificazione attestante un reddito ISEE del nucleo familiare inferiore a 20 mila euro, al momento della sottoscrizione del contratto, che potrà essere effettuata tramite sito Tim, chiamando il 187 o recandosi presso un punto vendita Tim.

operatori telefonici

Similmente a quanto proposto da Tim, anche nel caso di Vodafone la pagina dedicata al piano voucher (ecco il link diretto) presenta un modulo da compilare per essere ricontattati da un consulente e conoscere tutti i dettagli per richiedere il bonus.

I campi obbligatori sono quelli del nome e cognome e del numero di telefono del soggetto beneficiario. Occorre inoltre specificare se si è già clienti di rete fissa Vodafone e confermare di avere un ISEE inferiore ai 20.000 euro. Una volta compilato il form, un messaggio informerà che la richiesta è stata inoltrata correttamente e il cliente dovrà attendere di essere ricontattato al numero di telefono fornito.

Gli interessati che hanno lasciato i propri dati saranno ricontattati dall’operatore non appena l’offerta sarà resa disponibile.

Anche Vodafone, inoltre, rende disponibile la domanda di ammissione già pubblicata da Infratel, che contiene la dichiarazione da compilare per utilizzare il contributo da 500 euro.

operatori telefonici

Tra gli operatori telefonici che hanno aderito all’iniziativa, infine, c’è anche WindTre. Anche in questo caso, la pagina del sito ufficiale dedicata al voucher del Governo non è ancora stata pubblicizzata (ecco il link diretto), ma, all’interno, è disponibile un form in cui inserire i dati personali (nome, cognome, mail e numero di telefono) ed essere ricontattati telefonicamente per ricevere maggiori informazioni sui dettagli per richiedere il bonus.

Secondo quanto si legge dal sito WindTre, il bonus sarà disponibile per i clienti che attiveranno un nuovo contratto WindTre Super Fibra in FTTH oppure Internet a Casa 100 o 200 in FTTC. Potrà essere richiesto, inoltre, anche in caso di passaggio dall’offerta Internet 20 ADSL all’offerta in tecnologie FTTC o FTTH.

Per poter usufruire del bonus tramite l’operatore WindTre, ci si dovrà recare presso uno dei negozi dell’operatore e compilare, durante la sottoscrizione dell’offerta internet di rete fissa, un’autocertificazione in cui si attesta di avere un ISEE inferiore ai 20.000 euro.

Si ricorda che, chi dispone già di una connessione di rete fissa con velocità superiore ai 30 Mbps, a prescindere da quale sia l’operatore di provenienza, non è considerato beneficiario del piano voucher del Governo, che mira a supportare le famiglie con redditi più bassi nell’acquisto di servizi e prodotti che offrano l’accesso alla rete.

Inoltre, la quota del bonus per l’acquisto dell’hardware (PC o tablet) può essere impiegata dai beneficiari con ISEE inferiore ai 20.000 euro solo insieme all’acquisto di un contratto di rete fissa, con velocità di almeno 30 Mbit al secondo, da uno degli operatori telefonici aderenti all’iniziativa.

 

Per rimanere sempre aggiornati su nuovi post di TelefoniaTech.it è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech.it su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
MondoMobileWebMondoMobileWebMondoMobileWebMondoMobileWeb

Ileana Gira

Ileana, classe '94 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell'arte in ogni sua forma

Articoli Correlati

Back to top button