Telco

Fastweb: l’operatore di Swisscom al lavoro su una possibile fusione con Vodafone Italia?

Anche Fastweb parrebbe essere tra le aziende di telecomunicazioni italiane interessate a una potenziale vendita o joint venture delle attività di Vodafone in Italia, dopo che quest’ultima avrebbe valutato delle opzioni di consolidamento nel Paese.

Secondo alcune fonti dell’agenzia di stampa internazionale Bloomberg, in particolare, l’operatore italiano del Gruppo Swisscom starebbe esplorando, a questo proposito, un potenziale accordo con Vodafone Group, posizionandosi così tra i pretendenti che starebbero studiando un’eventuale fusione con le attività dell’operatore rosso in Italia.

Come già raccontato da TelefoniaTech, infatti, nelle scorse settimane sono circolate alcuni indiscrezioni secondo le quali Vodafone starebbe valutando delle opzioni di consolidamento in Italia, con già almeno due TelCo che sembrerebbero interessate a questa possibilità.

La prima, come già detto, parrebbe essere Fastweb, mentre la seconda potrebbe essere ancora una volta Iliad, nonostante il rifiuto da parte di Vodafone di un’offerta di oltre 11 miliardi di euro nel 2022, in seguito a una proposta di acquisizione pervenuta da parte del Gruppo del miliardario francese Xavier Niel.

In quell’occasione, Vodafone Group ha ritenuto che l’offerta di Iliad non fosse “nel miglior interesse degli azionisti“, ma a dispetto di ciò le due parti interessate potrebbero non aver chiuso definitivamente le trattative.

A detta delle fonti, infatti, negli ultimi mesi la società di telecomunicazioni britannica avrebbe continuato ad intrattenere discussioni saltuarie con Iliad, relativamente a una potenziale fusione delle loro attività italiane.

Ovviamente, come precisato dalle stesse fonti, non c’è certezza se Vodafone deciderà di procedere con qualsiasi transazione.

Nel frattempo, i rappresentanti di Fastweb, Swisscom, Iliad e Vodafone si sarebbero rifiutati di commentare la vicenda.

Fuori dall’Italia, si ricorda, il 14 Giugno 2023, il Gruppo Vodafone e CK Hutchison hanno ufficializzato gli accordi vincolanti per la fusione delle loro attività di telecomunicazioni in Regno Unito, ovvero Vodafone UK e Three UK, che deterranno, rispettivamente, il 51% e il 49% dell’azienda combinata (MergeCo).

Il 31 Ottobre 2023, poi, il Gruppo ha annunciato di aver stipulato accordi vincolanti con Zegona Communications, relativi alla vendita del 100% di Vodafone Spagna.

Non sarebbe quindi impossibile pensare che operazioni di questo tipo possano avvenire in futuro anche con le attività di Vodafone in Italia, specialmente se si considera l’imminente vendita della rete di TIM al fondo KKR, che secondo le indiscrezioni potrebbe innescare una potenziale ondata di ulteriori accordi tra operatori.

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis ai canali ufficiali di Telegram e Whatsapp.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, X e Instagram.

Via
bloomberg.com

Mattia Castro

Mattia é nato a Catania nel 1998 e ama da sempre leggere, inventare e raccontare storie. Coltiva la passione per il mondo della tecnologia, i videogiochi, i fumetti e le serie animate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv
Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Grazie per essere qui, ci teniamo a informarti che con Adblock attivo non riusciamo a mantenere i costi di questo servizio. La nostra politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi TelefoniaTech.it tra le esclusioni del tuo AdBlock per permetterci di continuare a offrirti il nostro servizio gratuito.