Reti e Copertura

Iliad: in Roaming USA per ora il servizio voce è temporaneamente sospeso

A partire dallo scorso 22 febbraio 2022, la società telefonica AT&T, partner di Iliad, ha dismesso ufficialmente la rete 3G negli Stati Uniti. Per adesso, e fino a nuova comunicazione, i clienti Iliad Italia che decidono di recarsi negli Stati Uniti d’America non potranno utilizzare il servizio voce.

Ecco la comunicazione presente nella sezione “assistenza” del sito ufficiale di iliad Italia:

A partire da fine Febbraio 2022, gli operatori americani (e in particolare il nostro partner AT&T) dismettono le loro reti 3G. A causa di questa dismissione, il servizio voce è temporaneamente sospeso. Stiamo lavorando per rispristinarlo al più presto“.

Se il cliente iliad in Roaming USA utilizza uno smartphone 4G potrà comunque inviare e ricevere SMS o MMS, navigare in internet, chiamare usando le app come Whatsapp, Messanger, Signal, Skype e Viber.

Se il cliente iliad in Roaming USA utilizza uno smartphone compatibile solo con 2G e 3G non potrà utilizzare neanche il servizio SMS e servizio internet. Negli Stati Uniti d’America anche il 2G ormai è quasi dismesso ovunque.

Le reti di terza generazione si stanno progressivamente spegnendo anche in Italia: Vodafone ha effettuato lo switch off tra l’inverno e la primavera del 2021, Tim lo farà tra aprile e giugno 2022, WindTre non prevede switch off prima del 2025 mentre Iliad non ha annunciato scadenze certe per quanto riguarda la sua rete proprietaria.

In questo caso, però, lo spegnimento delle reti 3G potrebbe essere ammortizzato dalla presenza del 2G, che resterà attivo almeno fino al 2029, salvo proroghe.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
iliad.it

Telefonia Tech

TelefoniaTech.it nasce con l’obiettivo di informare i lettori su cosa succede nella telefonia e nel mondo della tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button