Offerte Telefonia

Tim: da oggi rimodulazione di alcune offerte mobile con aumento del prezzo e dei Giga

A partire da oggi, 28 febbraio 2022, Tim ha modificato le condizioni contrattuali di alcune offerte mobili ricaricabili non più in commercializzazione, aumentando il loro prezzo mensile di 2 euro (IVA inclusa), in vigore dal primo rinnovo utile.

La suddetta modifica, che a detta dell’operatore è dovuta a “esigenze legate all’evoluzione delle piattaforme di rete”, prevede anche un incremento del plafond di traffico dati equivalente a 20 Giga in più ogni mese. I clienti con attiva l’offerta Tim Unica continueranno a beneficiare di un traffico dati con Giga illimitati.

Secondo informazioni raccolte dai colleghi di MondoMobileWeb, sono coinvolte offerte winback e/o operator attack, come ad esempio alcune a 7,99 euro con 50 Giga al mese (rimodulate a 9,99 euro con 70 Giga) e alcune a 9,99 euro con 50 Giga al mese (rimodulate a 11,99 euro con 70 Giga).

Nel caso in cui i clienti interessati non intendano accettare la modifica delle condizioni contrattuali, possono recedere dal contratto o passare ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro il giorno 31 marzo 2022.

In alternativa, è possibile disattivare l’offerta oggetto di variazione contrattuale, mantenendo la linea mobile con Tim.

I clienti Tim coinvolti sono stati avvisati di tale rimodulazione attraverso una campagna comunicazionale dedicata, composta da SMS informativi con invii effettuati a partire dal 17 gennaio 2022, un IVR dedicato al numero gratuito 409164 e un’informativa presente nella pagina dedicata del sito ufficiale di Tim.

I contenuti e il costo delle offerte oggetto della variazione contrattuale, comunque, possono essere controllati attraverso la sezione MyTIM dell’App o del sito ufficiale dell’operatore.

Qualora alla linea mobile sia associato un contratto per l’acquisto di un prodotto con pagamento rateizzato o un’offerta con promozione legata alla permanenza del numero in Tim, prima di effettuare la richiesta di disattivazione dell’offerta, di cessazione della linea o di passaggio ad altro operatore, il cliente deve compilare online un modulo dedicato (presente nel sito ufficiale dell’operatore con l’oggetto “Modulo di richiesta di esercizio diritto di recesso”) oppure contattare il Servizio Clienti 119, affinché non gli siano addebitati eventuali penali e costi di disattivazione contrattualmente previsti in caso di cessazione anticipata dell’offerta.

Con il suddetto modulo, è possibile decidere se mantenere attiva la rateizzazione del prodotto o pagare le rate residue in un’unica soluzione.

Se i clienti Tim, invece, hanno acquistato un prodotto tramite finanziamento, in caso di disattivazione dell’offerta o di cessazione della linea o di passaggio ad altro operatore, il piano di rimborso contrattualmente previsto non subirà alcuna variazione.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
MondoMobileWeb.it

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv
Back to top button