Streaming e TV

DAZN, disservizi: lettera dalla Lega Serie A mentre Codacons chiede rimborsi agli abbonati

A seguito dei disservizi tecnici che hanno coinvolto alcuni abbonati DAZN, impedendo la corretta visione delle partite di Serie A relative alla prima giornata di campionato 2021/2022, in onda sabato 21 agosto e domenica 22 agosto 2021, sia il Codacons che la Lega Nazionale Professionisti Serie A sono intervenuti in merito alla questione.

Nello specifico, il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori (Codacons) ha chiesto di indennizzare tutti gli abbonati coinvolti nei disservizi dei giorni scorsi, attraverso rimborsi automatici pari al costo della singola partita, pena azioni risarcitorie a tutela dei consumatori e dei tifosi.

Per il Codacons, infatti, che nelle scorse settimane si era impegnato a vigilare sul miglioramento della qualità del servizio streaming e sul rispetto dei provvedimenti dell’AGCOM, i possessori dei pacchetti DAZN, che non sono riusciti ad assistere alle partite o hanno subito interruzioni del segnale, hanno diritto, in base al codice civile, al rimborso di quanto pagato, proporzionalmente al disagio subito.

DAZN

Di seguito, una parte del comunicato ufficiale di Codacons, rilasciato oggi, 23 agosto 2021:

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio: DAZN continua a registrare problemi e disservizi: un flusso di proteste e segnalazioni iniziati nella gara inaugurale della stagione 2021/2022 tra Inter e Genoa per poi continuare con Udinese – Juventus giocata nel tardo pomeriggio di ieri.

La prima giornata di campionato trasmessa dal broadcaster ha creato polemiche e lamentele da parte di migliaia di utenti. In tanti hanno riscontrato problemi di connessione e le foto diffuse in rete non lasciano dubbi in merito.

Il Codacons torna a chiedere con fermezza di indennizzare tutti gli utenti coinvolti nei disservizi, attraverso rimborsi automatici pari al costo della singola partita, pena inevitabili azioni risarcitorie a tutela dei consumatori e dei tifosi.

Qualcuno deve ricordare infatti che gli utenti hanno pagato alla piattaforma, e quest’anno più degli scorsi anni, un servizio spesso inefficiente. I soldi dei cittadini, mai come in questo periodo, sono preziosi: e non si può tollerare che finiscano nelle tasche di chi non riesce a erogare un servizio all’altezza, o non ha predisposto per tempo il necessario per farlo.

Delle due l’una: o DAZN riesce a ripristinare standard di servizio adeguati, indennizzando gli utenti coinvolti, o deve rinunciare all’idea di trasmettere le partite, stante la palese inadeguatezza delle sue performance, e cedere ad altri i suoi diritti.

Secondo quanto riportato da un articolo di repubblica.it, invece, la Lega Serie A avrebbe scritto una lettera a DAZN, chiedendo conto dei problemi tecnici riscontrati nel corso della trasmissione delle partite, invitando il servizio streaming ad evitare ulteriori incidenti, anche in vista del weekend del 12 settembre 2021, in cui si giocheranno Milan – Lazio e Juventus – Napoli.

Si ricorda, infine, che la prima giornata di campionato di Serie A, per la stagione 2021/2022, si concluderà oggi con Cagliari – Spezia, in onda su DAZN alle ore 18:30, e Sampdoria – Milan, su DAZN e Sky alle ore 20:45.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
Repubblica.it

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.
Adv
Back to top button