PosteMobile

PosteCasa UltraVeloce: disponibile la nuova offerta di rete fissa anche in FTTH

La nuova offerta di rete fissa di PostePay, denominata PosteCasa Ultraveloce e attivabile in tecnologia Fibra FTTH e Misto Fibra Rame FTTC o FTTE, è disponibile ufficialmente per tutti i nuovi clienti, sia online che in alcuni Uffici Postali.

Nello specifico, l’offerta è stata lanciata ieri 17 Maggio 2021 e può essere attivata in circa 450 Uffici Postali, oltre che tramite la pagina dedicata presente nel sito ufficiale di PostePay (con collegamento presente anche sul sito di PosteMobile).

A partire dal 24 Maggio 2021, invece, la disponibilità di PosteCasa Ultraveloce sarà estesa a tutti gli oltre 12000 Uffici Postali.

Costo di attivazione e servizi inclusi

Nella parte frontale dell’opuscolo pubblicato in anteprima da TelefoniaTech.it, veniva indicato un costo di attivazione di 49 euro, mentre nel retro del documento c’era scritto “gratis in promozione per attivazione entro il 31 Agosto 2021“.

Con il lancio dell’offerta avvenuto nella giornata di ieri, è stato confermato che il costo di attivazione, di consegna degli apparati e di installazione è pari a 49 euro fino al 31 Agosto 2021, in promozione invece che a 99 euro.

PosteCasa Ultraveloce prevede una linea fissa solo dati con connessione internet illimitata in tecnologia FTTC, FTTE e Fibra FTTH fino a 1 Gbps, con modem Wi-Fi incluso e una chiavetta USB 4G con all’interno una SIM PosteMobile con traffico dati illimitato.

Inoltre, è previsto un servizio di assistenza tecnica dedicata tramite chiamata al numero telefonico gratuito 800807960 oppure tramite mail all’indirizzo assistenzaclientifibra@postepay.it.

Entro il 31 Agosto 2021, salvo eventuali proroghe, è possibile attivare PosteCasa Ultraveloce ad un costo promozionale di 26,90 euro al mese anziché 30,90 euro mensili.

L’offerta non prevede alcun vincolo contrattuale e offre l’attivazione della sola linea internet, senza alcun servizio telefonico. I corrispettivi vengono fatturati a intervalli bimestrali a mezzo conto telefonico e possono essere pagati tramite bollettino postale, con imposta di bollo pari a 16 euro, rateizzata in 8 fatture.

Poste
Fonte: MondoMobileWeb.it

Dettagli sui dispositivi forniti con PosteCasa Ultraveloce

Sia il modem che la chiavetta sono forniti in comodato d’uso gratuito e vengono spediti all’indirizzo indicato dal cliente. In caso di cessazione del rapporto contrattuale, il cliente dovrà restituire i dispositivi a propria cura e spese entro 60 giorni.

Per quanto riguarda il modem Wi-Fi, PostePay potrà fornire il modello ZTE H2640 oppure il FRITZ!Box 7530. In ottemperanza  alla delibera AGCOM 348/18/CONS sul modem libero, l’operatore consente comunque di configurare un modem alternativo, impostando i parametri riportati sul sito.

Sono disponibili due modelli differenti anche per la chiavetta USB 4G, ovvero ZTE MF833U1 e HUAWEI E3372h-320. Come già detto, all’interno del device è presente una SIM PosteMobile con traffico dati illimitato su rete 4G.

A tal proposito, si specifica che PosteMobile attualmente fornisce i propri servizi per mezzo della rete WindTre fino in 4G e 4G+ per le nuove SIM “Full”, con velocità massima di 300 Mbps in download e 50 Mbps in upload.

L’operatore cambierà rete di appoggio ritornando a quella di Vodafone, ma la data esatta del passaggio non è stata ancora ufficialmente comunicata da parte di PostePay.

In attesa dell’installazione della rete fissa, è possibile attivare la linea mobile in anticipo, tramite la pagina dedicata dove bisogna inserire codice fiscale, IMEI della chiavetta e numero d’ordine. Successivamente, il cliente potrà collegare la chiavetta alla porta USB del modem e cominciare a navigare su rete 4G.

La SIM può comunque essere attivata dopo l’attivazione della rete fissa, chiamando il servizio clienti. Inoltre, il cliente può anche decidere di portare con sé la chiavetta e il modem Wi-Fi per connettersi su rete 4G dove preferisce.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile seguire TelefoniaTech su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

Copertura di rete e altri dettagli

Secondo quanto indicato sul sito di PostePay, le aree coperte dalla Fibra FTTH sono circa 200 città tra cui Venezia, Milano, Roma, Torino, Napoli, Genova, Firenze, Bari, Catania, Verona, Palermo e Bologna.

Attraverso la rete Open Fiber, PosteCasa Ultraveloce permette di ottenere una linea in tecnologia FTTH con velocità massima raggiungibile di 1 Gbps in download e 300 Mbps in upload.

In alternativa, sono disponibili diversi profili di rete che utilizzano la rete TIM, sulla base della copertura presente nell’indirizzo indicato al momento di sottoscrizione dell’offerta:

  • Tecnologia FTTH con velocità massima fino a 1 Gbps e in download fino a 100 Mbps in upload;
  • Tecnologia FTTC con velocità massima fino a 200 Mbps in download e fino a 20 Mbps in upload;
  • Tecnologia FTTC con velocità massima fino a 100 Mbps in download e fino a 20 Mbps in upload;
  • Tecnologia FTTE con velocità massima fino a 100 Mbps in download e fino a 20 Mbps in upload;

Si segnala infine che la stessa offerta è già disponibile dal 29 Marzo 2021 per i dipendenti del Gruppo Poste Italiane, che possono effettuarne l’attivazione al costo promozionale di 19,90 euro al mese.

Questa versione era stata lanciata con il nome di PosteMobile Casa Ultraveloce e può essere ancora sottoscritta fino al 30 Giugno 2021, salvo eventuali cambiamenti.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Seguite inoltre il canale Telegram Offerte Live e partecipate al nostro Forum.

Maurizio Contina

Maurizio è un ragazzo del '99 appassionato di tecnologia, videogiochi e animazione giapponese. Scrive articoli solo di recente.

Articoli Correlati

Back to top button