Vintage Tech

Gig Tiger, i videogiochi portatili degli anni Novanta si rinnovano e tornano sul mercato

Agli inizi degli anni Novanta, prima della diffusione delle più famose console come Game Boy e Playstation, arrivarono sul mercato italiano i videogame portatili, tra cui i Gig Tiger.

Nello specifico, si tratta di giocattoli elettronici prodotti dall’azienda americana Tiger Electronics e distribuiti in Italia da Gig: una vera e propria svolta nel commercio dei videogiochi tascabili, nonostante la semplicità e il minimalismo che ne caratterizzavano sia l’aspetto che le funzioni.

L’azienda Tiger Electronics fu fondata nel 1978, dedicandosi inizialmente alla produzione di fonografi economici. Ben presto, però, spostò la sua attenzione verso i giochi elettronici portatili e giocattoli educativi come Bowling. Rapidamente i loro apparecchi elettronici si arricchirono di licenze di film, cartoni animati o videogiochi come ad esempio Robocop, Batman e Street Fighter.

Si trattava di dispositivi maneggevoli, tascabili, appunto, grazie a dimensioni e peso contenuti, dotati di display a cristalli liquidi.

Chiaramente, non si trattava di schermi LCD sofisticati come quelli odierni, ma di schermate video costituite da una serie di disegni dei personaggi i quali, accendendosi e spegnendosi in sequenza, davano l’illusione del movimento.

La grafica era scarna e bidimensionale, mentre la dinamica di gioco piuttosto semplice e limitata a poche azioni. Ogni dispositivo conteneva un solo gioco, era alimentato da un paio di batterie di tipo AA e costava all’incirca 20.000 lire.

I videogiochi Gig Tiger si possono suddividere in tre macro famiglie, ovvero Regular, Arcade e Cartoon.

I Cartoon si caratterizzavano per il licensing con film e con molte serie animate. Tra i titoli rientravano La Sirenetta, Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri e Duck Tales.

La famiglia dei Regular era la linea che conteneva i titoli più economici, tipo Karate King e Soccer; mentre gli Arcade godevano del licensing sia dei film cult dell’epoca che dei brand dei principali cabinati da sala giochi come Mortal Kombat, Jurassic Park, Ritorno al Futuro, Golden Axe e Addams Family. Tra i titoli sportivi invece si elencano NBA JAM, World Cup ’94 e American Gladiators. 

Lo spot televisivo ufficiale recitava la frase Porta in tasca un’intera sala giochi con Gig Tiger. Ancora oggi è possibile sia giocare in rete ai vecchi giochi handheld (gratuitamente) che acquistarli su alcuni siti di compravendita online.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile seguire TelefoniaTech su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

Si sottolinea inoltre che sono in commercio i nuovi Tiger di ispirazione retrò e prodotti da Hasbro. Tra i titoli si trovano i giochi di Sonic, Transformers e X-Men, disponibili al costo di circa 25 euro.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Adv
Back to top button