App e Social

Instagram: nuova funzione contro spam e contenuti indesiderati nei messaggi diretti

Nelle ultime ore, Instagram ha annunciato di aver implementato una nuova funzione, allo scopo di proteggere gli utenti del social network dalla ricezione di spam e contenuti indesiderati all’interno dei messaggi privati.

Sperimentata durante una prima fase di test, effettuata nel corso del mese di Giugno 2023, la novità introduce, in particolare, due nuove restrizioni per chiunque cerchi di inviare richieste di DM (Direct Message) ad utenti da cui non è seguito.

Nello specifico, mentre prima non era previsto alcun limite alla quantità di richieste di chat che era possibile inviare, anche ad utenti estranei alla propria cerchia di follower, da adesso sarà possibile inviare un solo messaggio, che fungerà da invito per continuare a chattare.

Questo messaggio di invito è inoltre limitato esclusivamente a contenuti di tipo testuale, prevedendo l’invio di immagini, video o note vocali a chi non si segue, solo dopo che quest’ultimo avrà accettato la richiesta.

Dopo aver mandato un primo invito, oltretutto, non sarà possibile inviare un’altra richiesta ad utenti non propri follower per le successive 24 ore.

La nuova funzionalità, secondo quanto riportato da Instagram, consente così agli utenti di proteggersi dalla ricezione di immagini o video indesiderati da persone che non segue, impedendo al tempo stesso agli estranei di inviare messaggi ripetutamente.

Di seguito, le parole di Cindy Southworth, Head of Women’s Safety di Meta, che ha dichiarato:

Vogliamo che tutti si sentano sicuri quando aprono i DM. Per questo stiamo testando nuove funzioni che impediscano di ricevere immagini, video o messaggi ripetuti da chi non seguiamo, finché non viene accettata la richiesta a chattare.

Siamo contenti del feedback che riceviamo dalla nostra community e continueremo ad ascoltarla per trovare il modo di aiutare tutti a sentirsi più sicuri su Instagram.

Le nuove restrizioni per l’invio di messaggi privati affiancano così gli strumenti già esistenti, previsti dal social network, per proteggersi da contatti indesiderati e controllare le interazioni all’interno della piattaforma.

Tra questi, come ricordato da Instagram, figura la funzione Parole nascoste, che consente di creare una lista personalizzata di parole, frasi ed emoji che non si vogliono vedere, nascondendo i commenti e le richieste di messaggio che le contengono.

La funzione Limitazioni, invece, permette di nascondere automaticamente i commenti e le richieste di DM provenienti da utenti estranei, mentre Restrizioni consente di controllare le interazioni di contatti indesiderati, rendendo i commenti di queste persone visibili soltanto a loro.

Infine, rimane possibile bloccare gli account di utenti ritenuti indesiderati, impedendo loro di inviare messaggi o interagire con i propri contenuti.

A detta di Instagram, la nuova funzione sarà particolarmente significativa per l’utenza femminile, che per il social network risulta la categoria di utenti maggiormente raggiunta da messaggi indesiderati, nonché per proteggere le interazioni sulla piattaforma degli adolescenti.

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis ai canali ufficiali di Telegram e Whatsapp.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, X e Instagram.

Questo post può contenere link di affiliazione, attraverso i quali ogni acquisto o ordine effettuato permette a questo sito di guadagnare una commissione. In qualità di affiliati Amazon e di altri store terzi, otteniamo una commissione sugli acquisti idonei, senza alcun costo aggiuntivo per l'utente.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Grazie per essere qui, ci teniamo a informarti che con Adblock attivo non riusciamo a mantenere i costi di questo servizio. La nostra politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi TelefoniaTech.it tra le esclusioni del tuo AdBlock per permetterci di continuare a offrirti il nostro servizio gratuito.