Prodotti Tech

Vodafone LeARning e MOSAIC: due nuove soluzioni digitali per l’apprendimento nelle scuole

Vodafone ha recentemente presentato due nuove soluzioni di connected education, ovvero Vodafone LeARning e Vodafone MOSAIC, per supportare, insieme a Fondazione Vodafone Italia, il processo di digitalizzazione della didattica nella scuola italiana e lo sviluppo delle competenze digitali dei giovani.

Nello specifico, Vodafone LeARning, sviluppata insieme alla startup FifthIngenium (vincitrice dell’edizione 2020 del programma Vodafone “Action for 5G“) è una piattaforma di apprendimento ideata per le scuole secondarie di 2° grado, con cui è possibile attivare dinamiche di insegnamento in presenza e da remoto, grazie all’impiego di modelli 3D in realtà aumentata.

La soluzione funziona con dispositivi di realtà mista (come gli occhiali Nreal e Hololens 2) e con smartphone. La lezione aumentata, però, può essere mostrata anche su una LIM o un altro monitor o proiettore, grazie a uno smartphone usato come telecamera. L’esperienza, inoltre, è fruibile anche con visori di realtà virtuale.

Tramite la piattaforma, gli insegnanti possono aggiungere contenuti 2D e 3D, utilizzando un editor online, per creare nuove attività e personalizzare le esperienze in base agli obiettivi didattici. Vodafone LeARning è già stata impiegata per lezioni aumentate al Liceo Parini e al Politecnico di Milano.

Vodafone MOSAIC, invece, è dedicata alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° grado, per promuovere il coinvolgimento e l’inclusione scolastica di alunni con disabilità e disturbi cognitivi, come autismo, Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) e Bisogni Educativi Speciali (BES).

Essa è costituita da oggetti smart interattivi, personalizzabili e programmabili direttamente da un portale online, utilizzato dall’insegnante per gestire le attività in classe.

Vodafone LeARning
Vodafone MOSAIC

Relativamente all’impegno dell’azienda nei confronti dello sviluppo delle competenze, Vodafone Italia ha recentemente annunciato l’avvio del progetto sperimentale “DI5CIS – Didattica Interattiva in 5G: Contenuti Immersivi Sincroni” in tre scuole superiori, con lezioni interattive di fisica e chimica basate su smartphone e connessione 5G.

Vincitore del Bando “5G Audiovisivo 2022” del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, il progetto sarà realizzato dal partenariato costituito da Prodea Group, Capgemini, Istituto Tecnologie Didattiche del Centro Nazionale Ricerche (CNR-ITD), Hypex e Vodafone Italia.

A Giugno 2021, poi, Fondazione Vodafone Italia ha lanciato l’app LV8, il learning game per coinvolgere i giovani in percorsi di formazione digitale attraverso l’esperienza del videogioco, che lo scorso autunno ha raggiunto oltre 80 scuole superiori in tutta Italia.

LV8 propone percorsi e progetti sulla cittadinanza digitale, in collaborazione con WeSchool, e offre l’opportunità di partecipare a selezioni per entrare in Vodafone attraverso stage formativi retribuiti.

Oltre a ciò, Fondazione Vodafone ha supportato, insieme ad altre Fondazioni, l’iniziativa promossa da Talents Venture volta a erogare circa 170 Income Share Agreements, ovvero un sostegno economico agli studenti meritevoli che prevede la restituzione del capitale senza l’applicazione di interessi.

Entrambe le nuove soluzioni proposte da Vodafone rispettano requisiti di progetto previsti dal piano di investimenti di “Scuola 4.0” del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), per accelerare il processo di transizione digitale della scuola.

Con il piano Scuola 4.0, il Ministero dell’istruzione ha scelto di destinare 2,1 miliardi di euro alla trasformazione di oltre 100 mila aule tradizionali in ambienti innovativi di apprendimento. Il piano prevede, altresì, di dotare le scuole del secondo ciclo di istruzione di laboratori avanzati per l’apprendimento delle professioni digitali del futuro.

Gli istituti interessati hanno tempo fino al 28 Febbraio 2023 per caricare nell’apposita area riservata della piattaforma pnrr.istruzione.it una proposta progettuale preliminare per cui utilizzare i fondi previsti dal PNRR.

A tal proposito, Vodafone organizza meeting settimanali rivolti a ogni ordine scolastico, per consentire a insegnanti e scuole e dirigenti scolastici di conoscere e approfondire le soluzioni.

In aggiunta, l’azienda fornirà gratuitamente a tutte le scuole interessate, indicazioni per la stesura del progetto da inserire in piattaforma per candidarsi all’assegnazione delle risorse del PNRR.

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis ai canali ufficiali di Telegram e Whatsapp.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, X e Instagram.

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv
Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Grazie per essere qui, ci teniamo a informarti che con Adblock attivo non riusciamo a mantenere i costi di questo servizio. La nostra politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi TelefoniaTech.it tra le esclusioni del tuo AdBlock per permetterci di continuare a offrirti il nostro servizio gratuito.