Streaming e TV

SkyBuffaRacconta Enzo Bearzot: la docuserie in due episodi sullo storico CT della Nazionale azzurra

Sky Sport Italia dedica a Enzo Bearzot, lo storico commissario tecnico della Nazionale di calcio maschile italiana campione del mondo nel 1982, un racconto realizzato dal giornalista sportivo Federico Buffa in due episodi mandati in onda venerdì 20 e venerdì 27 maggio 2022.

Trasmessi rispettivamente il primo alle 18:25 di venerdì 20 e il secondo alle 19:00 di venerdì 27 maggio 2022 su Sky Sport Uno (ecco il link diretto) e in streaming su NOW, entrambi gli episodi sono disponibili on demand alla sezione #SkyBuffaRacconta di Sky Q e saranno visibili anche su Sky Documentaries a luglio 2022, nella ricorrenza quarantennale del trionfo azzurro al Mundial di Spagna ’82.

Le riprese sono state effettuate all’Archivio Storico dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, città d’elezione di Bearzot, e in alcuni altri suoi luoghi topici quali Aiello del Friuli (frazione di Joannis, luogo di nascita del cosiddetto Vecio), Visco, Gradisca d’Isonzo, Gorizia, Milano, Torino e il Museo del Calcio di Coverciano.

#SkyBuffaRacconta Enzo Bearzot
Federico Buffa, giornalista Sky

Il primo episodio ripercorre la vita di Enzo Bearzot, friulano d’origine ma milanese d’adozione, amante della letteratura e dei classici, uomo colto con la vocazione per il racconto: per lui il calcio non era solo un gioco, bensì una scuola di vita da cui trarre insegnamenti più profondi.

La famiglia avrebbe desiderato intraprendesse una carriera da medico o banchiere, ma la vittoria del Mondiale del 1938 dell’Italia di Vittorio Pozzo ispira nel giovane Enzo il sogno di fare del calcio la sua professione. Da calciatore veste le maglie dell’Aiello, del Gorizia, dell’Inter, del Catania e del Torino.

Se l’Inter è la squadra per la quale ha tifato sin da bambino, il Torino è quella che gli rimane per sempre nel cuore sotto ogni punto di vista: ecco spiegato perché tante scene del primo episodio sono state girate al centro sportivo Filadelfia, tuttora casa del Torino FC.

La seconda puntata della mini docuserie di Sky si incentra, invece, sulla figura di Enzo Bearzot in qualità di commissario tecnico della Nazionale e sul cammino che lo porta alla costruzione della rosa trionfante in Spagna.

#SkyBuffaRacconta Enzo Bearzot
Enzo Bearzot, ex calciatore tra le altre del Torino e commissario tecnico della Nazionale di calcio italiana

 

Nel 1964 la conoscenza di Nereo Rocco segna un punto di svolta nella vita di Bearzot, perché è proprio il fresco vincitore col Milan della prima Coppa dei Campioni conquistata da un club italiano a convincerlo ad allenare le giovanili della De Martino e, più tardi, a iscriversi al corso del centro tecnico di Coverciano, dando così il via a una carriera da allenatore culminata con la vittoria del titolo mondiale nel 1982.

Da calciatore prima e da allenatore poi, Enzo Bearzot affronta tutti i più grandi giocatori della storia del calcio del XX secolo, diventando presto il patriarca del movimento calcistico italiano, talmente affascinato dal mondo antico da arrivare ad assumere i connotati dell’eroe classico e il soprannome Vecio.

Per mantenere intatto il ricordo di un uomo che ha scritto pagine di storia dello sport, i suoi concittadini di Aiello del Friuli hanno eretto in suo onore un monumento gnomonico a trentadue facce su cui sono incise quindici meridiane coi nomi dei componenti del gruppo squadra campione del mondo quarant’anni fa.

#SkyBuffaRacconta Enzo Bearzot

Nel secondo episodio le telecamere Sky svelano da vicino cimeli del Mondiale dell’82 conservati nel Museo del Calcio di Coverciano, tempio della memoria della Nazionale italiana di calcio.

Inoltre, la troupe televisiva ha realizzato dei contenuti inediti proprio in provincia di Firenze dentro al centro tecnico e anche ad Aiello del Friuli, comune natale di Bearzot, che verranno riproposti nei canali Sky a luglio 2022 in occasione del quarantesimo anniversario della vittoria del terzo Mondiale da parte dell’Italia.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Rosario Savoca

Rosario Savoca è un ragazzo nato a Catania nel 2002 che coltiva le passioni per lo sport, la musica e la scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv
Back to top button