Streaming e TV

DAZN e Tim: nuovi accordi di distribuzione in favore di Sky con Vivendi su Timvision?

In merito alla revisione degli accordi relativi alla partnership tecnologica tra DAZN e Tim e alla distribuzione dei contenuti della piattaforma sportiva, Serie A inclusa, sembrerebbe che le due parti interessate abbiano trovato una soluzione ritenuta idonea da entrambe.

Si specifica, infatti, che il Gruppo Tim, in qualità di partner tecnologico, aveva deciso di supportare DAZN per l’acquisto dei diritti esclusivi di trasmissione della Serie A fino al 2024, mettendo a disposizione circa 340 milioni di euro all’anno per 3 anni.

Secondo CorCom, infatti, tramite questa nuova soluzione, Tim otterrebbe uno sconto di 240 milioni di euro annui sui 340 a stagione pattuiti inizialmente, ma dovrebbe rinunciare all’esclusiva sulla distribuzione dei contenuti di DAZN, compreso il campionato di calcio di serie A.

Nel caso in cui fosse effettivamente questo l’accordo raggiunto, dunque, a partire dalla stagione 2022/2023, DAZN riceverebbe da Tim 100 milioni di euro l’anno (non più 340 milioni) ma avrebbe la possibilità di trattare liberamente con altri player di settore, per la condivisione dei suoi diritti di distribuzione.

DAZN

In questo contesto, potrebbe rientrare in gioco Sky, che attualmente trasmette solo tre partite di Serie A per ogni turno di campionato (in coesclusiva con DAZN) e che avrebbe l’occasione di tornare ad ospitare i canali del servizio streaming sportivo sulla propria piattaforma satellitare.

La stessa fonte afferma, a tal proposito, che sarebbero già iniziati i contatti esplorativi di DAZN nei confronti di Sky, anche se la piattaforma streaming sportiva, nell’eventualità in cui cadesse il vincolo di esclusività con Tim, potrebbe valutare altre offerte o cercare essa stessa contatti con altre piattaforme per la distribuzione dei propri contenuti.

In questo modo, quindi, Tim riuscirebbe ad alleggerire il proprio impegno economico con DAZN, un investimento ritenuto eccessivo visto il numero di abbonati TIMVISION inferiore rispetto alle aspettative.

Proprio il servizio controllato e gestito da Tim sarebbe oggetto di altre indiscrezioni, le quali vedrebbero il socio di maggioranza di Tim, Vivendi, interessato a rilevare TIMVISION, attraverso un’offerta del valore di 100 milioni di euro.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
corrierecomunicazioni.it

Ileana Gira

Ileana, classe '94 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell'arte in ogni sua forma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button