Reti e Copertura

Fastweb chiude la fruizione della fibra in alcune zone di Milano. ADSL unica alternativa

Alcuni clienti di Milano hanno recentemente ricevuto una raccomandata da parte di Fastweb, in cui venivano informati dell’imminente spegnimento (previsto a fine febbraio 2022) dell’apparato che fornisce la copertura in fibra attica all’interno dei propri palazzi.

Nello specifico, la fibra che verrà spenta prossimamente è stata una delle prime ad essere posata a Milano da Metroweb, con velocità di connessione fino a 100 Mbps. Fastweb, come unica alternativa alla sua chiusura, propone, ad oggi, il passaggio gratuito ad altri operatori presenti in zona, in grado di offrire solo connettività ADSL (doppino in rame), con una velocità stimata intorno agli 8 Mbps.

Secondo un articolo dedicato di dday.it (la notizia è stata riportata anche dallo youtuber Stefano Bolis), nella raccomandata inviata da Fastweb, viene spiegato che il motivo del “downgrade all’ADSL” è dovuto all’impossibilità di effettuare un aggiornamento tecnologico adeguato. Parte dei civici di Milano interessati da tale spegnimento, infatti, non sono raggiunti da tecnologia GPON.

Nei numeri civici attigui a quelli coinvolti dal suddetto spegnimento, però, sarebbero presenti connessioni in fibra FTTH, messe a disposizione da altri operatori (come Open Fiber o FiberCop). Alla luce di ciò, dunque, sembrerebbe che le abitazioni coperte da Metroweb siano state “ignorate” in quanto già coperte dalla rete in fibra che, a breve, verrà disattivata.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile seguire TelefoniaTech su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

Fastweb

Fastweb, in risposta all’articolo di dday.it, ha precisato che “la maggior parte dei clienti è già stata o sta per essere attivata su rete in fibra GPON con prestazioni nettamente superiori della rete precedente, mentre per circa 60 clienti la rete fibra GPON non è immediatamente disponibile. Stiamo cercando soluzioni alternative e nel frattempo rendiamo disponibile ai clienti la rete ADSL+“.

Alcuni dei clienti, intanto, hanno optato per soluzioni con tecnologia FWA, dotate di router 5G capaci di raggiungere velocità di 500 Mbps in download e di 100 Mbps in upload. I piani dati a consumo, tuttavia, non sono funzionali nelle abitazioni in cui la fibra, oltre che per l’intrattenimento, viene sfruttata anche per lavorare.

Dal canto suo, Fastweb non ha fornito alcuna soluzione “di backup” 5G con traffico dati illimitato agli utenti milanesi colpiti dallo spegnimento della fibra.

Sembrerebbe che nei giorni scorsi Open Fiber abbia provato a connettere alla sua rete, le famiglie che rimarranno senza connessione Fastweb alla fine del mese. Qualcuna è già stata connessa, per le altre sono previsti sopralluoghi imminenti.

Si ringraziano Emanuele e Gioser per la segnalazione.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
dday.itdday.it

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Adv
Back to top button