Reti e Copertura

Telefonia Mobile: Fastweb continuerà ad utilizzare Tim e WindTre come reti d’appoggio

Nel corso della conferenza stampa di Fastweb, tenutasi lo scorso 10 gennaio 2022, l’Amministratore Delegato dell’operatore, Alberto Calcagno, si è espresso anche sull’intenzione di continuare ad utilizzare Tim e WindTre come fornitori di reti d’appoggio per le SIM di telefonia mobile.

A tal proposito, si specifica che, attualmente le nuove SIM Fastweb si attivano su rete Tim 4G (con velocità di navigazione fino a 150 Mbps in download e fino a 50 Mbps in upload), salvo cambiamenti, mentre è necessario ottenere il passaggio alla rete WindTre per utilizzare il 5G.

Durante la conferenza stampa, l’AD di Fastweb, dopo aver presentato la nuova strategia aziendale, dal claim “Tu sei futuro“, e aver fissato i rinnovati obiettivi sociali, con la trasformazione in società Benefit, ha dedicato del tempo a rispondere alle domande della stampa collegata a distanza.

MondoMobileWeb.it in particolare, ha avuto modo di chiedere all’Amministratore Delegato di Fastweb un chiarimento sulla situazione delle reti di appoggio delle SIM di rete mobile, ovvero se fosse prevista una scadenza per l’utilizzo della rete mobile Tim in affiancamento a quella WindTre.

Fastweb
Alberto Calcagno, Amministratore Delegato Fastweb

Secondo quanto risposto da Alberto Calcagno, non c’è una scadenza di contratto, poiché Fastweb sta perseguendo una politica multi fornitore, con conseguente utilizzo, anche in futuro, sia di Tim che di WindTre come reti di appoggio per le proprie SIM.

Calcagno, comunque, ha sottolineato che l’obiettivo principale dell’operatore resta quello di costruire la propria rete 5G, in modo da utilizzare le suddette due reti di appoggio per integrare le altre tecnologie di rete che mancano a quella mobile di Fastweb.

In merito alla questione, Fastweb prevede di raggiungere il 90% della copertura nazionale in 5G entro il 2025, lasciando, dunque, un ruolo sempre più residuale alle reti 4G di Tim e WindTre.

L’AD dell’operatore ha anche annunciato di aver firmato un contratto con Apple, che permetterà agli iPhone di essere compatibili con la rete 5G di Fastweb entro il 2022.

Fastweb è diventato il quinto operatore mobile italiano nell’estate 2019, a seguito del rilascio della relativa autorizzazione generale da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, completando, così, la transizione da MVNO (operatore virtuale) a player mobile infrastrutturato.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
MondoMobileWeb.it

Ileana Gira

Ileana, classe '94 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell'arte in ogni sua forma
Back to top button