Extra

Amazon: sanzione da oltre 1 miliardo e 128 milioni di euro da AGCM per posizione dominante

Oggi, 9 dicembre 2021, l’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ha annunciato di aver sanzionato Amazon per oltre 1 miliardo e 128 milioni di euro (1.128.596.156,33), a causa dell’abuso di posizione dominante con il proprio servizio di logistica per e-commerce.

L’azienda, nello specifico, ha violato l’articolo 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea, favorendo il suo servizio di logistica (FBA, Fulfillment by Amazon) presso i venditori attivi sulla propria piattaforma e-commerce, ai danni degli operatori concorrenti nello stesso mercato, rafforzando, così, la propria posizione dominante.

Secondo l’Autorità, infatti, le società hanno legato all’utilizzo del servizio Logistica di Amazon l’accesso a vantaggi esclusivi e cruciali per ottenere maggiore visibilità e possibilità di vendita sulla piattaforma e-commerce, tra cui l’etichetta Prime. Quest’ultima non è associabile da venditori terzi alle offerte non gestite con FBA.

Ai venditori terzi che utilizzano FBA, invece, non viene applicato il sistema di misurazione delle performance che Amazon sottopone i venditori non-FBA e il cui mancato superamento può portare anche alla sospensione dell’account del venditore.

In questo modo, per l’AGCM, l’azienda ha danneggiato gli operatori concorrenti di logistica per e-commerce, impedendogli di proporsi ai venditori online come fornitori di servizi paragonabili a quelli di FBA.

Sono stati danneggiati, inoltre, i marketplace concorrenti, poiché, a causa del costo di duplicazione dei magazzini, i venditori che adottano la FBA sono scoraggiati dal vendere i propri prodotti su altre piattaforme online.

Amazon

Alla luce di quanto spiegato, l’Autorità ha deciso di sanzionare Amazon e di imporgli misure comportamentali che saranno sottoposte al vaglio di un monitoring trustee.

Di conseguenza, l’azienda dovrà concedere ogni privilegio di vendita e di visibilità sulla propria piattaforma a tutti i venditori terzi che rispettino standard equi e non discriminatori di evasione dei propri ordini, in linea con il servizio garantito ai consumatori Prime.

Questi nuovi standard dovranno essere definiti e pubblicati e, a partire da un anno dall’assunzione della decisione, Amazon dovrà astenersi dal negoziare, con i vettori e/o con gli operatori di logistica concorrenti, tariffe e altre condizioni contrattuali applicate per la logistica dei loro ordini sulla piattaforma e-commerce, al di fuori di FBA.

In dettaglio, sono Amazon Europe Core S.à.r.l., Amazon Services Europe S.à r.l., Amazon EU S.à r.l., Amazon Italia Services S.r.l. e Amazon Italia Logistica S.r.l. le società a cui è stata irrogata la suddetta sanzione da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Aggiornamento con la Replica di Amazon

Amazon ha deciso di replicare sulla decisione dell’Antitrust italiano. Ecco lo statement ufficiale inviato a TelefoniaTech:

Siamo in profondo disaccordo con la decisione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) e presenteremo ricorso. La sanzione e gli obblighi imposti sono ingiustificati e sproporzionati. Più della metà di tutte le vendite annuali su Amazon in Italia sono generate da piccole e medie imprese, e il loro successo è al centro del nostro modello economico.

Le piccole e medie imprese hanno molteplici canali per vendere i loro prodotti sia online che offline: Amazon è solo una di queste opzioni. Investiamo costantemente per sostenere la crescita delle 18.000 piccole e medie imprese italiane che vendono su Amazon e forniamo molteplici strumenti ai nostri partner di vendita, anche a quelli che gestiscono autonomamente le spedizioni”.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Adv
Back to top button