App e Social

PostePay e BancoPosta: possibilità di pagare contactless e online anche con Apple Pay

Da oggi, 7 dicembre 2021, con gli aggiornamenti delle app PostePay e BancoPosta di Poste Italiane, validi per i sistemi operativi iOS, i relativi clienti possono utilizzare anche Apple Pay per effettuare pagamenti contactless e/o online, registrando al servizio le proprie carte di debito e prepagate PostePay.

Nello specifico, con l’aggiornamento 11.35.110 dell’applicazione PostePay e il 20.20.109 di quella BancoPosta, è possibile usufruire dello strumento di pagamento creato da Apple, aggiungendo la propria carta ricaricabile o il proprio BancoPosta al Wallet dell’iPhone o dell’Apple Watch ed effettuando gli acquisti tramite questi dispositivi, previa autorizzazione con Touch ID, Face ID o codice.

I pagamenti vengono eseguiti sfruttando il sensore NFC (Near Field Communication) integrato dei dispositivi Apple, senza la necessità di utilizzare la carta di debito o credito fisica e senza l’applicazione di costi aggiuntivi.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile seguire TelefoniaTech su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

Apple Pay

Per aderire al servizio e associare la propria carta, i clienti in possesso dell’app PostePay devono andare sul banner dedicato presente in home page oppure accedere alla sezione “Impostazioni carta” e accendere il pulsante “Apple Pay“.

Anche i clienti in possesso dell’app BancoPosta e interessati al servizio devono andare sul banner dedicato in home page oppure accedere alla sezione “Dettaglio conto/carta” e accendere, come nel caso precedente, il pulsante “Apple Pay“.

In alternativa, è possibile configurare Apple Pay per pagare direttamente con il proprio Apple Watch oppure, aprendo l’app Apple Wallet, facendo tap sul simbolo “+” (che permette di aggiungere nuove carte di credito o di debito per i pagamenti) e seguendo le successive istruzioni, si può aggiungere una o più carte da utilizzare per i pagamenti tramite il proprio iPhone.

Per tutti i suddetti casi elencati, la funzionalità può essere disattivata in qualsiasi momento. Si specifica, inoltre, che con gli acquisti eseguiti tramite Apple Pay, i dati della carta non vengono memorizzati sul dispositivo utilizzato o sui server Apple, né comunicati agli esercenti durante le operazioni di pagamento.

Si ringrazia Gioser per la segnalazione.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Adv
Back to top button