Servizi Telefonici

Spusu eSIM: come richiedere le nuove SIM virtuali disponibili anche per già clienti

Con tutte le offerte tariffarie proposte da Spusu, nuovi e già clienti dell’operatore possono richiedere le nuove eSIM, ovvero le cosiddette embedded SIM che a differenza di quelle classiche risultano integrate all’interno del dispositivo compatibile.

Come riportato da MondoMobileWeb.it, i già clienti Spusu possono richiedere una eSIM contattando l’operatore, mentre i nuovi clienti devono effettuare la richiesta online in fase di acquisto.

Dispositivi compatibili e costi

Secondo quanto indicato sul sito ufficiale dell’operatore, nella pagina dedica alle nuove SIM virtuali, queste possono essere utilizzate con tutti i dispositivi compatibili, ma gli Apple Watch e i Google Pixel 4/4a non sono supportati.

Spusu, operatore virtuale attivo su rete WindTre, specifica inoltre che non sono presenti costi aggiuntivi e che i suoi clienti devono pagare i costi della eSIM una volta sola, come avviene con le schede SIM fisiche.

Per quanto riguarda i già clienti dell’operatore, il costo è pari a 9,99 euro come quello previsto da una normale sostituzione SIM.

Come richiedere una nuova eSIM

Per passare dalla loro scheda SIM fisica a una nuova eSIM Spusu, i già clienti dell’operatore possono contattare il servizio clienti direttamente via mail a ciao@spusu.it, oppure tramite Whatsapp e telefonicamente al numero 3780101000.

I nuovi clienti che vogliono attivare un’offerta con eSIM fin da subito, devono invece selezionare la voce “Acquista Adesso” e scegliere tra l’acquisto della SIM fisica e quello della eSIM, mettendo la spunta alla voce “ordina eSIM”.

In questa schermata viene tuttavia specificato che il profilo eSIM viene inviato via mail dopo il completamento della video-identificazione, ma che questa procedura può richiedere fino a un giorno lavorativo.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile unirsi al canale Telegram di TelefoniaTech per rimanere sempre aggiornati.

Altre info sulle eSIM di Spusu

Il pagamento della eSIM avviene tramite PayPal o carta di credito VISA e Mastercard. Si specifica inoltre che solo alcuni smartphone, tablet o smartwatch sono compatibili con eSIM.

Una volta ricevuta la mail con il QRCode, il cliente deve scansionare il codice e seguire le istruzioni suddivise a seconda del sistema operativo in uso. In seguito all’attivazione tramite codice, sarà possibile utilizzare la tariffa Spusu già da subito.

Il QRCode ottenuto via email può essere usato più volte, ma in questo caso dovrebbe annullare il profilo scansionato precedentemente.

La eSIM di Spusu si può utilizzare solo in un dispositivo, ma non sono dunque previste limitazioni sull’utilizzo del QRCode, che permette di scaricare e installare il proprio profilo tutte le volte che si vuole, consentendo ai clienti di spostare la eSIM da un dispositivo all’altro senza problemi.

Nel dettaglio, per trasferire il profilo eSIM su un altro dispositivo, il cliente Spusu deve accedere alle impostazioni del proprio device attuale e selezionare la voce “Elimina Operatore” su Android o “Rimuovi Piano Cellulare” su iOS.

A seconda del dispositivo, possono essere necessari alcuni minuti prima che la eSIM possa essere installata su un diverso terminale compatibile.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
MondoMobileWeb.it

Maurizio Contina

Maurizio è un ragazzo del '99 appassionato di tecnologia, videogiochi e animazione giapponese. Scrive articoli solo di recente.
Adv
Back to top button