Videogiochi

ESL Flowe Championship: si è concluso il primo torneo esport eco-green a livello mondiale

Si è conclusa di recente la Spring Season di ESL Flowe Championship, il primo torneo esport eco-green a livello mondiale, ideato e realizzato da ESL Italia e Flowe.

Il campionato nazionale su PS4 aveva l’obiettivo di sensibilizzare la community sui temi ambientali e di compensare l’impatto sul livello di emissioni di CO2, generate nel corso del torneo.

Il progetto ha coinvolto anche LCA-lab, società di ricerca e consulenza ambientale, e ZeroCO2, società benefit che realizza progetti di riforestazione, afforestazione e messa a dimora di alberi, in diversi luoghi del mondo.

I titoli selezionati per conquistare il titolo di campione nazionale dell’ESL Flowe Championship, invece, sono stati Gran Turismo Sport, con la vittoria di Giorgio “Williams_Gio” Mangano, e Call of Duty Black Ops Cold War, in cui hanno trionfato i B04 Star.

ESL Flowe Championship

Queste le parole del CEO di Flowe, Ivan Mazzoleni:

Con questo torneo abbiamo dimostrato che la compensazione di CO2 è un modello applicabile anche al mondo del gaming. Speriamo che questo possa essere uno stimolo per il settore e che possa aiutare a sensibilizzare anche i giocatori verso i temi ambientali e della sostenibilità, penso specialmente alle giovani generazioni.

Il gaming è un mondo con cui condividiamo molte cose, come la voglia di diventare sempre più bravi divertendosi e anzi, crediamo che il videogioco sia una delle migliori forme di apprendimento, perché stimola attraverso continue prove ed errori.

È proprio con un approccio del genere che attraverso la nostra app ad esempio aiutiamo le persone a migliorare anche nella gestione dei propri risparmi oppure a potenziare il proprio spirito imprenditoriale.

Nicoletta Schenk, Brand Communications Director di ProGaming Italia, si è dichiarata soddisfatta dei risultati ottenuti tramite l’iniziativa a tema green, così come dei suoi partecipanti, definendo l’evento “solo la prima tappa di un bellissimo viaggio”.

Nello specifico, LCA-lab ha realizzato uno studio di Carbon Footprint stimando che, nel corso dell’intero torneo, a cui hanno partecipato oltre 1200 player, le emissioni di CO2 sono state pari a 64.404 kg CO2 equivalente.

Per compensare le emissioni calcolate, ZeroCO2 ha piantato 160 alberi, con l’intento anche di supportare il sostentamento di famiglie contadine in America Latina.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Seguite inoltre il canale Offerte Live di Telegram e partecipate al nostro Forum.

Ileana Gira

Ileana, classe '94 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell'arte in ogni sua forma
Back to top button