Truffe Tecnologiche

Striscia la Notizia e gli SMS di phishing “PosteInfo” che intendono rubare i dati dei malcapitati

Nel corso della puntata di Striscia la Notizia, andata in onda lo scorso 1° marzo 2021 su Canale 5, l’inviato Riccardo Trombetta ha parlato di una truffa tecnologica, effettuata tramite SMS di phishing, che ha l’intento di rubare i dati personali dei malcapitati.

I suddetti messaggi hanno come mittente “PosteInfo“, pur non avendo nulla a che vedere con il servizio informativo di Poste Italiane, e riportano la seguente frase:

Gentile cliente, il suo account è stato manomesso, per evitare blocchi di carte collegate conferma ora i tuoi dati. Conferma ora: http://mypl2021.ddns.net/

Cliccando sul link presente all’interno dell’SMS di phishing, si aprirà un modulo, in cui il malcapitato di turno inserirà tutti i suoi dati personali. Una volta che i truffatori avranno ricevuto il modulo completo di tutte le informazioni necessarie ai fini della truffa, questi invieranno ai diretti interessati un’altra serie di messaggi, in cui chiederanno l’autorizzazione alla richiesta di un nuovo codice per il proprio conto, in modo da impossessarsene e prosciugarlo.

Striscia la Notizia

Nel caso specifico riportato nel servizio di Striscia la Notizia (ecco il link della puntata), però, il truffatore di turno ha inviato erroneamente altri due messaggi, in cui si leggeva, ad esempio:

Usa il CODICE 461369 per autorizzare sulla tua Carta Bancoposta il pagamento su TIGER GROUP SRL per l’importo di 1486,09 euro.

Verificando su internet l’identità di Tiger Group Srl, Riccardo Trombetta ha scoperto che si tratta di una società che vende dispositivi tecnologici senza poi effettivamente consegnare i prodotti ai destinatari degli acquisti (dettaglio riscontrabile dalle recensioni negative presenti sul sito).

La suddetta società, comunque, che avrebbe anche speculato sulla vendita delle mascherine FFP2 in piena emergenza sanitaria da Covid-19, risulta ancora operativa online.

Raggiungendo la sede di Tiger Group, però, l’inviato di Striscia la Notizia è venuto a conoscenza del fatto che la società ha, da tempo, abbandonato l’edificio, che è diventata, invece, meta di clienti insoddisfatti, dogana, polizia e carabinieri.

Inoltre, intercettando e contattando il numero di telefono di uno dei cellulari da cui provenivano i messaggi precedentemente descritti, Riccardo Trombetta ha ricevuto risposta da un uomo, che ha dichiarato di essere all’oscuro dei fatti, insinuando anche la possibilità che qualcuno abbia potuto clonargli la SIM.

A proposito di truffe tecnologiche, lo stesso inviato di Striscia la Notizia, lo scorso gennaio 2021, ha realizzato un servizio in cui informava i telespettatori su alcune email di spam o di phishing, in cui viene richiesto ai destinatari di aggiornare la propria situazione finanziaria al fine di ottenere il cashback di Stato, mentre il reale intento è quello di rubare i dati sensibili dei malcapitati.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Seguite inoltre il canale Telegram Offerte TelefoniaTech.

Ileana Gira

Ileana, classe '94 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell'arte in ogni sua forma

Articoli Correlati

Back to top button