Streaming e TV

Serie A: TIM a supporto di DAZN con un accordo 1,2 miliardi di euro per le stagioni 2021-2024?

TIM sarebbe pronta a supportare DAZN nell’acquisto dei diritti per la trasmissione in live della Serie A con un contributo di 1,2 miliardi di euro.

Secondo Bloomberg, che ha riportato la notizia, l’informazione sarebbe giunta da una lettera riservata che parlerebbe di un accordo, soggetto a condizioni, tra TIM e DAZN per la trasmissione delle tre prossime stagioni calcistiche della Serie A.

La Lega Calcio sarebbe infatti ancora in fase di decisione su chi sarà l’aggiudicatario dei diritti per la trasmissione della Serie A per i prossimi tre anni (2021-2024), e i due principali protagonisti sono proprio DAZN, del miliardario Len Blavatnik, e SKY, supportata da Comcast.

Secondo la lettera pervenuta all’azienda mediatica, DAZN avrebbe messo a disposizione circa 840 milioni di euro per ognuna delle tre stagioni di Serie A, e TIM potrebbe a sua volta rafforzare l’offerta del 40%, contribuendo con circa 340 milioni di euro a stagione, grazie ad un patto esclusivo sulla distribuzione dei contenuti.

La fonte infatti cita le parole messe per iscritto da DAZN all’interno della lettera, che riporterebbero un piano economico “che include un importante accordo sulla distribuzione con un partner leader del settore e anche di supporto dal punto di vista economico”.

Sebbene non venga mai esplicitato alcun nome all’interno della lettera in questione, la fonte riporta che molte persone a conoscenza dei fatti avrebbero confermato che sarebbe che l’operatore designato come partner della compagnia di streaming digitale sarebbe proprio TIM.

Il possibile accordo tra le due aziende deriverebbe dai dubbi esplicitati da parte di alcuni manager  di squadre calcistiche riguardo alla reale “forza economica” di DAZN, che risulterebbe molto più importante grazie al sostegno di TIM.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile unirsi al canale Telegram di TelefoniaTech per rimanere sempre aggiornati.

dazn calcio serie a tim

L’operatore infatti si impegnerebbe ad apportare il suo supporto con un totale di sei pagamenti annuali, depositati presso una banca di deposito a garanzia, selezionata esclusivamente per i pagamenti della Serie A.

DAZN, secondo le previsione di Bloomberg, potrebbe trarre grande vantaggio dall’accordo, segnando un ritorno in Europa dopo le perdite di 2 miliardi di euro registrate lo scorso 2020, che l’hanno portata a ritirarsi negli Stati Uniti e in America Latina.

Vengono poi riportate le parole di Claire Enders, fondatore dell’agenzia di consultazione mediatica Enders Analysis, secondo la quale “DAZN sta indugiando su Germania e Italia come mercati chiave per ritagliarsi una posizione di prestigio”.

Bloomberg prevede inoltre un’incremento degli investimenti sul mercato dello streaming digitale in Italia, un Paese visto come ancora legato ai mezzi di comunicazione mediatica tradizionali, quali il digitale terrestre e il satellitare.

Secondo l’azienda mediatica, infatti, la Lega Calcio sarebbe alla ricerca di una nuova fonte di guadagno, dopo i cali registrati anche a causa delle restrizioni legate alla pandemia del Coronavirus, che hanno visto gli stadi quasi vuoti ed entrate sempre minori provenienti dalle trasmissioni delle partite.

Aggiornamento 19:43 del 22 Febbraio 2021:

Non si è fatta attendere la risposta di TIM, la quale ha precisato: “è stata sottoscritta un’intesa volta a integrare l’accordo di distribuzione già in essere, anche nei termini economici, condizionata all’aggiudicazione a DAZN della gara di cui sopra.

Ai sensi dell’accordo, TIM si qualificherebbe come operatore di telefonia e Pay Tv di riferimento per l’offerta dei contenuti di DAZN in Italia nonché per la partnership tecnologica. La collaborazione partirebbe da luglio 2021 e comprenderebbe tutta l’offerta di contenuti sportivi live e on demand di DAZN”.

TIM ha quindi confermato le indiscrezioni riportate da Bloomberg, ma ha anche sottolineato di non essere partecipante alla gara indetta da Lega Calcio per l’assegnazione dei diritti delle stagioni 2021-2024.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
Bloomberg

Enrico Pesce

Laureato in lingue orientali e da sempre immerso nel mondo della tecnologia, delle comunicazioni e del web
Adv
Back to top button