Telco

Sparkle aderisce al progetto per lo sviluppo professionale delle giovani universitarie in Sicilia

Sparkle, operatore wholesale internazionale del Gruppo Tim, ha aderito al progetto promosso dalla Fondazione Ortygia Business School, che ha l’intento di favorire la crescita personale e professionale delle studentesse universitarie siciliane.

Nell’ambito del progetto, denominato “YEP – Young Women Empowerment Program“, verranno selezionate, sulla base della motivazione e del merito, 10 studentesse siciliane, iscritte a corsi di laurea magistrale in materie economiche e scientifiche presso l’Università degli Studi di Palermo e l’Università degli Studi di Catania, che verranno affiancate da altrettante manager di Sparkle, in un percorso di mentoring individuale della durata di 6 mesi.

L’intento è quello di far acquisire alle studentesse strumenti utili a comprendere i propri punti di forza e le proprie inclinazioni, mettendole in contatto con una realtà lavorativa.

L’adesione al progetto YEP da parte di Sparkle e del Gruppo Tim è anche un impegno nello sviluppo della presenza femminile in un settore tecnologico tradizionalmente maschile.

A tal proposito, si ricorda che nel 2020, il Gruppo ha lanciato il “Progetto Donna: una iniziativa di inclusione per tutti“, un piano triennale volto a promuovere le pari opportunità.

Si specifica, inoltre, che nel Gruppo è attiva anche NoiD, associazione femminile nata per promuovere uno stile di management inclusivo e orientato al merito.

Sparkle
Elisabetta Romano, Amministratore Delegato di Sparkle

Queste le parole di Elisabetta Romano, Amministratore Delegato di Sparkle:

Abbiamo aderito con entusiasmo al progetto YEP che ha nel confronto con esperienze manageriali femminili un elemento tanto originale quanto utile per supportare lo sviluppo professionale delle studentesse. È un’iniziativa che si inquadra, peraltro, in un più ampio impegno di Sparkle a favore della crescita delle competenze tecnologiche e manageriali in una regione chiave per l’evoluzione delle infrastrutture e dei servizi TLC qual è la Sicilia.

Sparkle, infatti, ha sviluppato in Sicilia, attraverso i due poli di Palermo e Catania, l’Hub internet del Mediterraneo, porta di scambio dei traffici da e per l’Europa per Africa, Medioriente e Asia. Il capoluogo della regione ospita il Sicily Hub, centro di elaborazione dati neutrale, mentre a Catania c’è il Sicily Lab, data center iperconvergente e laboratorio d’innovazione tecnologica.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.
Adv
Back to top button