App e Social

Twitter acquisisce l’app per le videochiamate Squad e annuncia la chiusura di Periscope

Twitter ha acquisito ufficialmente Squad, un’applicazione di chiamate vocali caratterizzata dalla possibilità di condividere lo schermo durante le conversazioni, e ha annunciato la chiusura di Periscope.

Squad, un’applicazione dedicata alle videochiamate, la cui particolarità principale era quella di poter condividere in maniera estremamente facile lo schermo del dispositivo in uso in modo da vedere e commentare qualsiasi cosa in tempo reale, è stata acquisita da Twitter, che ne ha sospeso la distribuzione negli store digitali.

L’acquisizione è stata ufficializzata il 12 Dicembre 2020, con una breve comunicazione sul sito di Squad, nella quale è riportato il motivo per cui l’applicazione non sarà più distribuita e finirà di funzionare, insieme ad un messaggio di ringraziamento per il supporto ricevuto dagli utenti.

Come conseguenza dell’acquisizione da parte del social network, l’applicazione Squad è stata infatti completamente rimossa dall’App Store di Apple e dal Play Store di Google, e i suoi servizi sono stati interrotti anche per i già utenti, nel frattempo invece Signal introduce le videochiamate criptate.

twitter squad goodbye

Ethan Sutin, CTO di Squad, oltre a raccontare la propria esperienza come co fondatore dell’applicazione, ha confermato la notizia in un lungo post sul suo blog personale, annunciando che le funzionalità di Squad entreranno a far parte dei servizi offerti da Twitter.

La data dalla quale sarà possibile fare uso dei servizi dell’applicazione di videochiamate Squad all’interno di Twitter non è però stata ancora rilasciata, e nessun tipo di informazione a riguardo è stata condivisa da parte del social network.

La notizia dell’acquisizione di Squad è stata commentata anche da un dipendente di Twitter, il Product Manager Ilya Brown, che con dei brevi tweet ha dato il benvenuto agli sviluppatori della società acquisita.

Il Product Manager ha poi precisato che, con l’aiuto degli sviluppatori di Squad, Twitter punta a raggiungere una migliore comprensione di come le persone prendano parte a video e audio chiamate interattive, definendolo un pilastro importante per il futuro delle conversazioni del social network.

In concomitanza con la notizia dell’acquisizione di Squad, arriva anche l’annuncio ufficiale della chiusura definitiva di Periscope, un’applicazione gratuita di video streaming acquisita da Twitter nel 2015, che permetteva di trasmettere video in live dal proprio smartphone e di condividerli con chiunque.

Secondo un breve messaggio rilasciato dagli sviluppatori di Periscope infatti, l’applicazione aveva maturato nel corso degli ultimi anni dei costi di mantenimento troppo elevati, che, in concomitanza con un calo dell’utilizzo da parte degli utenti, ha portato alla decisione di cessare il servizio per tutti.

L’applicazione sarà infatti rimossa dagli store di Apple e Google a partire da Marzo 2021, mentre non sarà più possibile creare un nuovo account con cui trasmettere video a partire dai prossimi giorni.

twitter periscope chiusura cuoricino

Gli sviluppatori di Periscope hanno poi ringraziato tutti gli utenti che hanno usufruito del servizio negli anni, ricordando che il team dietro all’applicazione è ormai parte fondante dell’ecosistema di Twitter.

Secondo gli sviluppatori infatti, la chiusura del servizio era originariamente pianificata per una data antecedente al 15 Dicembre 2020, ma questa è stata rimandata a causa degli eventi imprevedibili accaduti nel corso dell’anno, prorogando ancora un po’ la vita del servizio.

Su Twitter sarà ancora possibile andare in live video, tramite un servizio già integrato e disponibile direttamente all’interno del social network, mentre tutti i Super Broadcaster di Periscope avranno la possibilità di mandare entro il 1 Febbraio 2021 una richiesta per il rilascio dell’ultimo pagamento.

Il team di Periscope ha infine annunciato che Twitter continuerà a rendere disponibili le trasmissioni passate come replay, e che gli utenti potranno scaricare in un unico archivio tutte le trasmissioni caricate e salvate nel proprio account.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
TwitterSquad

Enrico Pesce

Laureato in lingue orientali e da sempre immerso nel mondo della tecnologia, delle comunicazioni e del web
Adv
Back to top button