Servizi Telefonici

WindTre dopo i nuovi clienti, nel 2021 bloccherà i servizi a sovrapprezzo a tutti

WindTre continua con la sua politica di blocco automatico dei servizi a sovrapprezzo VAS, annunciando che a partire dal 18 Gennaio 2021 tutti i suoi clienti disporranno automaticamente del blocco, già attivo dal 18 Ottobre 2020 per tutte le nuove SIM.

I servizi VAS, o servizi a sovrapprezzo o ancora Servizi a Valore Aggiunto, come oroscopi, meteo o giochi ricevuti via SMS o su internet che vanno a rinnovarsi automaticamente, vengono spesso attivati involontariamente dai clienti, soprattutto quando gli operatori non applicano blocchi di alcun genere.

Nella scorsa estate, a Luglio 2020, WindTre, che è recentemente stata premiata per la propria assistenza clienti, ha annunciato di volersi muovere per il blocco automatico dell’attivazione dei servizi VAS, dopo lo scandalo di una maxifrode che ha visto coinvolti alcuni ex dirigenti dello stesso operatore per l’attivazione involontaria da parte dei clienti di questi servizi e che ha risvegliato l’attenzione di Adiconsum e AGCOM.

Nel mese di Agosto 2020, infatti, l’AGCOM (l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) ha avviato una consultazione pubblica in materia di blocco e abilitazione all’acquisto di servizi a sovrapprezzo, tracciando uno schema di provvedimento in tre articoli.

windtre frode barring

Nel primo degli articoli è stato sancito che gli operatori debbano applicare il blocco automatico di default, detto anche barring, su tutte le nuove SIM e sulle SIM già attive, con la necessità di un consenso da parte del cliente per queste ultime.

Il secondo articolo ha invece stabilito le modalità del consenso per l’attivazione volontaria di un servizio da parte del cliente, individuato con l’invio di una OTP (one time password) da inserire manualmente prima dell’attivazione. Il terzo articolo ha invece delineato le tempistiche con la quale gli articoli precedenti sarebbero dovuti entrare in vigore.

In seguito alla consultazione pubblica dell’AGCOM, l’operatore WindTre si è mosso il 18 Ottobre 2020, come riportato da MondoMobileWeb, annunciando che tutte le nuove SIM attivate per WindTre e WindTre Business, avrebbero avuto attivo di default il blocco totale dei servizi VAS, con la possibilità di attivarlo anche per i già clienti, contattando il servizio clienti e scegliendo tra blocco parziale o totale.

La proposta definitiva da WindTre è arrivata in data 29 Ottobre 2020, ed è stata resa consultabile pubblicamente tramite il sito web dell’AGCOM con la Determina n. 125/20/DTC, secondo la quale gli impegni presentati saranno ritenuti ammissibili solo nel caso in cui non emergano eventuali elementi contrari e la conferma avverrà solo in seguito alla valutazione prevista.

Nella proposta finale avanzata dall’operatore, il barring per le nuove SIM WindTre e WindTre Business rimane attivo, mentre per le attivazioni e le acquisizioni precedenti al 18 Ottobre 2020, il servizio di blocco si attiverà automaticamente a partire dal 18 Gennaio 2021 per i clienti senza servizi VAS attivi, e per quelli con servizi attivi avverrà a partire dalla data di cessazione degli effetti dell’ultimo rinnovo avvenuto prima della data sopra indicata.

A partire dal 1 Dicembre 2020, WindTre ha dichiarato di impegnarsi a fornire, per tutti i clienti che non abbiano attivato il barring, un servizio di OTP (one time password) con digitazione del numero di telefono, per confermare l’attivazione di un servizio di propria volontà e impedire le attivazioni involontarie.

I blocchi predisposti dall’operatore sono stati divisi in diverse categorie: blocco dei servizi VAS che possono essere attivati tramite navigazione internet o da SMS, blocco delle direttrici voce a sovrapprezzo (con numerazioni come 899, 892, 178 ecc.) e dei numeri satellitari o internazionali ad alto costo, e infine il blocco totale, che prevede l’attivazione congiunta delle prime due opzioni.

Sono rimasti esclusi dal barring tutti i servizi legati agli SMS provenienti dalle banche come infobanking, gli SMS per il televoto, gli SMS per le charity su numerazione 455 e per le donazioni verso i partiti politici.

Si ricorda che per Very Mobile il blocco dei servizi a sovrapprezzo VAS è attualmente presente e già attivo dal 24 Febbraio 2020, giorno del suo debutto.

WindTre ha poi annunciato di aver già intrapreso una campagna di verifica su campioni di 3000 SIM estratti casualmente tra i clienti che abbiano contattato il servizio clienti al numero 159 e abbiano fatto reclamo per un rimborso relativo all’attivazione involontaria di servizi VAS.

sim barring windtre

Secondo l’operatore, stando alle verifiche attuate fino alla data della proposta finale, non si è verificata alcuna anomalia nei rimborsi richiesti. Le prossime verifiche a campione, sempre di 3000 SIM, sono già state annunciate e avverranno entro il 31 Dicembre 2020, entro il 30 Giugno 2021 ed entro il 31 Dicembre 2021, coinvolgendo anche i fornitori tecnici.

Un ulteriore impegno da parte di WindTre è stato definito nella costituzione di una task force, attiva già dal 28 Agosto 2020, per la verifica dei rimborsi circa attivazioni involontarie di servizi VAS e delle iniziative necessarie ad ottenerli.

La task force ha una durata prevista di 24 mesi e fornirà una relazione periodica all’Organo di Vigilanza, su base trimestrale fino a Dicembre 2022.

L’Organo di Vigilanza è stato individuato come indipendente dall’operatore e costituito da un membro designato di WindTre, un membro di AGCOM esterno all’azienda e un presidente eletto dai primi due da un elenco proposto dall’AGCOM stessa. L’Organo opererà per 24 mesi e fornirà anch’esso relazioni trimestrali fino a Febbraio 2022.

La modifica introdotta dall’operatore per WindTre e WindTre Business sarà comunicata entro il 18 Dicembre 2020 ai clienti tramite SMS informativi, con comunicazioni apposite pubblicate sul sito web e tramite proclami pubblici per due giorni su tre quotidiani nazionali.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
MondoMobileWeb.itMondoMobileWeb.it

Enrico Pesce

Laureato in lingue orientali e da sempre immerso nel mondo della tecnologia, delle comunicazioni e del web
Adv
Back to top button