Prodotti Tech

Mark Zuckerberg: realtà aumentata e virtuale per un futuro senza smartphone

La realtà aumentata e quella virtuale sono ormai il futuro della tecnologia, come anche sottolineato da Mark Zuckerberg (l’amministratore delegato di Facebook) durante un’intervista rilasciata allo Youtuber Marques Brownlee.

Come affermato, infatti, queste due nuove realtà potrebbero permettere alle persone di comunicare tra loro senza più l’impiego di schermi, rappresentando così una nuova piattaforma in sostituzione agli smartphone.

In particolare il punto di forza di AR (Augmented Reality) e VR (Virtual Reality) risiede nel cosiddetto senso di presenza, ovvero nella capacità di creare un maggiore coinvolgimento sensoriale dell’utente offrendo così un’esperienza immersiva che gli dà la sensazione di essere davvero in un qualche posto o ambiente con un’altra persona (l’interlocutore) anche se a distanza.

Questa idea è in linea con la scelta del fondatore di Facebook di acquisire Oculus nel 2014, l’azienda che ha presentato il nuovo visore VR Quest 2 in occasione della conferenza annuale Facebook Connect, annunciando anche l’avvio della collaborazione con EssilorLuxottica per la realizzazione di nuovi occhiali intelligenti sotto il marchio italiano RayBan.

Infatti il Quest 2 richiede l’accesso tramite account Facebook, dando la possibilità di connettersi con gli amici in VR.

Mark Zuckerberg ha affermato:

Oggi nelle nostre tasche c’è il cellulare ma questo potente computer dotato di un piccolo schermo non è il punto di arrivo ultimo dello sviluppo tecnologico. E la prossima piattaforma potrebbe essere rappresentata da realtà virtuale e aumentata.

Come anche evidenziato da La Stampa, nell’ambito del progetto Aria la divisione Facebook AR e VR denominata Facebook Reality Labs si ripropone di sviluppare la ricerca su un dispositivo indossabile di realtà aumentata creando prototipi ed effettuando esperimenti sia di realtà aumentata che di tecnologia audio avanzata.

In questo modo si può dire che Zuckerberg prospetta un futuro tecnologico dove l’impiego degli smartphone potrebbe essere quasi superfluo per via dell’affermarsi delle nuove avanguardie, dopotutto secondo il Ceo della società di Menlo Park, ogni 15 anni emerge una nuova piattaforma informatica che riesce a primeggiare sulle altre.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Adv
Back to top button