App e Social

Waze On: l’importanza del Carpool, il nuovo tema Batman e un grazie a tutti i Wazers

Il 15 settembre 2020, alle ore 16:00, ha avuto luogo Waze On, il primo evento virtuale e internazionale di Waze che ha coinvolto la community e il team dell’app di navigazione, compresi il CEO Noam Bardin, Hila Roth del Global Communities Team e il top management.

Durante l’iniziativa digitale si è discusso sui nuovi prodotti, le prossime funzionalità e le diverse collaborazioni di Waze, mettendo in luce cinque punti cardine quali l’eliminazione del traffico, il potere delle community, la reimmaginazione dell’esperienza sull’applicazione, le varie partnership della società e i Wazer distribuiti a livello globale.

Il pensiero che sta alla base dell’app si fonda sulla convinzione che collaborando è possibile sconfiggere il traffico in modo intelligente.Waze

Il questo particolare periodo storico caratterizzato dalla pandemia di covid 19, i cittadini hanno potuto godere di strade meno congestionate e, come dichiarato, l’obiettivo di Waze è proprio quello di rendere questa condizione permanente.

Il traffico infatti continua a peggiorare per via della presenza di troppe auto rispetto al numero di strade, nonostante ogni mese più di 140 milioni di Wazer in tutto il mondo (185 paesi) contribuiscano all’attività della Community guidando per oltre 36 miliardi di chilometri e segnalando più di 70 milioni di incidenti.

Per questo qualche anno fa l’app ha lanciato Waze Carpool, che unisce le persone che viaggiano nella stessa direzione per risparmiare tempo e denaro, permettendo così ad alcuni di lasciare l’auto a casa.

La community di Wazer, in realtà, si divide in 5 macro sezioni, con in totale circa 50.000 volontari che si occupano, ad esempio, della mappatura manuale di migliaia di zone a pedaggio con i relativi costi in 40 paesi o dell’aggiunta di dati importanti per la navigazione. Questi gruppi sono i seguenti: Map Editors, Beta Tester, Localizzatori, Partner e Carpool.

Inoltre, come sottolinea il CMO Erin Clift, Waze con i suoi collaboratori crea una rete che ha un impatto collettivo su più di 2 miliardi di cittadini e sulle città in cui vivono cercando di risolvere le sfide della mobilità su scala globale.

Rapha Cohen ha anche spiegato come le corse in tempo reale e l’Instant Book (AutoApprove) facilitino la ricerca di un passaggio o di una corsa.

Durante l’evento è stato illustrato pure il nuovo tema di Batman di Waze, oltre ai nuovi prodotti e funzionalità come i suggerimenti di viaggio e notifiche e il miglioramento dei calcoli dell’ETA (Estimated Time of Arrival) e della funzione di indicazione della corsia.

In più è stata offerta l’anteprima di un nuovo partner di Audio Player che arriverà nell’app nel corso del 2020.

A chiusura del Waze On la compagnia ha ringraziato principalmente la sua community di sostenitori formata dai cosiddetti Wazer, dato che l’app si basa proprio sulle dinamiche di crowdsourcing e condivisione realtime dei suoi utenti.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Adv
Back to top button