Vintage Tech

Kodak e l’accordo con le major di Hollywood per salvare i film in pellicola

Le cinque major di Hollywood, Disney – 20th Century, Universal, Paramount, Sony e Warner Bros, rinnovano l’accordo con Kodak per garantire la sopravvivenza della pellicola cinematografica anche per i prossimi anni.

Gli studios hollywoodiani hanno dunque rinnovato, a fine gennaio 2020, un accordo simile a quello stipulato nel 2015, anno in cui il regista Christopher Nolan insieme a J.J. Abrams, Quentin Tarantino, Edgar Wright e Judd Apatow si erano mobilitati per convincere le grosse major a garantire a Kodak un ordine minimo annuale di pellicola cinematografica da utilizzare per la realizzazione dei film.

Tutto questo a causa dell’allarme lanciato lo stesso anno dall’azienda multinazionale statunitense, a rischio bancarotta poiché non più in grado di sopperire ai sempre più esigui ordini di celluloide, dovuti all’avvento delle nuove macchine digitali.

Per questi motivi, sempre nel 2015, la Disney con Star Wars: Il Risveglio della Forza aveva contribuito in larga parte al risanamento economico della Kodak. Il film di J.J, Abrams era stato girato su pellicola con l’aiuto del direttore della fotografia Dan Mindel. In quel periodo, tra i lungometraggi girati con questo formato, troviamo anche The Hateful Eight di Quentin Tarantino, Spectre, Carol, Joy e Il Ponte delle spie di Steven Spielberg.

pellicola cinematografica

L’accordo, che dovrebbe avere una durata anche superiore ai due anni fissati dal precedente, è stato ufficialmente presentato ai Kodak Film Awards, il 29 gennaio 2020, dove il regista Quentin Tarantino ha ricevuto il Kodak Lifetime Achievement Award, per i suoi contributi all’industria dovuti ai suoi film interamente girati in pellicola.

Durante la cerimonia, sono stati inoltre celebrati e premiati i registi dei film girati in pellicola nel 2019, che sono stati molto apprezzati dalla critica. Tra questi: C’era una volta a… Hollywood, Storia di un Matrimonio, The Irishman, Piccole Donne, The Lighthouse, Star Wars: L’ascesa di Skywalker, Ad Astra, Sorry We Missed You, Diamanti Grezzi e altri ancora.

Questo, il commento di Steve Bellamy, presidente Kodak Motion Picture and Entertainment:

Quest’anno, i film girati su pellicola rappresentano cinque delle dieci produzioni nominate nelle categorie miglior film e fotografia dell’Academy, per un totale di 37 nomination agli Oscar. Questa è una grande testimonianza del valore intrinseco della pellicola per le arti cinematografiche. Siamo entusiasti di celebrare questi straordinari registi ai Kodak Film Awards di quest’anno.

La tendenza a girare film in celluloide prosegue anche nel 2020, dove entro fine anno è prevista l’uscita nei cinema di Tenet di Christopher Nolan (26 agosto 2020), No time to die, il film su James Bond di Cary 07Fukunaga (novembre 2020) e West Side Story, il primo musical di Steven Spielberg (dicembre 2020).

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.
Adv
Back to top button