App e Social

Google Messaggi: il supporto RCS è disponibile anche in Italia. Come funziona

Google ha introdotto, da mesi, anche in Italia il supporto RCS (Rich Communication Services), nell’app Messaggi per smartphone Android, che aggiunge le funzionalità di chat, offrendo un’esperienza di messaggistica interattiva avanzata.

Le funzionalità di chat permettono di visualizzare quando un utente sta scrivendo o quando ha letto un messaggio, inoltre è possibile condividere foto in alta definizione, mandare vocali, effettuare bonifici e creare chat di gruppo, inviando i messaggi tramite rete mobile o WiFi.

Nell’aggiornamento di Luglio 2020 è stata inserita la possibilità di aggiungere reazioni istantanee ai messaggi ricevuti, come lo smile che ride o il like, oltre ad aver aggiunto l’opzione Smart Reply che suggerisce all’utente come rispondere tramite stickers (ancora solo per i testi in inglese).

Nella nuova versione dell’applicazione è stato integrato anche un editor per le foto così da poterle modificare prima di inviarle. E’ necessario che i contatti destinatari abbiano attivato le funzionalità di chat su Google Messaggi.

Se si sta parlando con un utente che ha attivato le funzionalità di chat, sulla barra di scrittura apparirà la dicitura Messaggio di chat. Per ottenere le funzionalità di chat è possibile aggiornare l’applicazione tramite Google Play Store (purtroppo però non sono disponibili né in tutti i paesi, né per tutti i dispositivi).

Per verificarne la disponibilità e lo stato sul proprio device abilitato bisogna accedere al menù dell’app, selezionare le impostazioni e cliccare sull’apposita voce dedicata alle funzionalità di chat.

Come anticipato anche dai colleghi di TuttoAndroid.net e HDBlog.it, la disponibilità delle nuove features, che si affiancano ai classici SMS ed MMS, sarà segnalata tramite una notifica pop up al momento dell’apertura dell’applicazione.

Le funzionalità di chat possono essere fornite dal proprio fornitore di servizi RCS, ad esempio l’operatore di telefonia mobile o da Jibe Mobile di Google (piattaforma cloud che offre l’infrastruttura necessaria), e sono attivabili in qualsiasi momento dalle impostazioni (se possibile).

Nell’eventualità si includano nelle chat di gruppo utenti che non dispongono di connessioni dati o non hanno attivato il supporto RCS, i messaggi saranno inviati come classici SMS o MMS.

L’app supporta i profili universali GSMA, in questo modo è compatibile con diversi operatori di rete e dispositivi. Infatti, oltre che su smartphone, è possibile chattare con Google anche tramite tablet e pc.

Non sono previste spese aggiuntive per l’utilizzo delle nuove funzionalità, ma i costi della connessione dati sono a carico del possessore del dispositivo, nel rispetto della propria configurazione tariffaria.

I possibili stati della chat sono tre: connesso, quando le funzionalità di chat sono pronte per essere utilizzate con le altre persone che le hanno attivate; configurazione, se l’app Messaggi sta verificando il numero di telefono, e non connesso quando le funzionalità di chat non sono disponibili, ad esempio se non vi è connessione internet. E’ possibile attivare o disattivare l’invio delle conferme di lettura attraverso le impostazioni.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
TuttoAndroid.netHDBlog.it
Fonte
Google.com
Adv
Back to top button