Prodotti Tech

Apple: i nuovi modelli iPhone 15 sono configurabili in modalità Dual SIM o Dual eSIM

Nella giornata di ieri, 13 Settembre 2023, si è concluso “Wonderlust“, l’evento virtuale di Apple in diretta streaming in cui, tra i vari prodotti tech, hanno presentato anche i nuovi modelli della gamma iPhone 15. Questi ultimi, contrariamente ai rumors di qualche mese fa, non sono compatibili solo con le eSIM.

Questa tematica, in particolare, è stata argomento di discussione dal lancio degli iPhone 14 a Settembre 2022, quando si è scoperto che i modelli venduti negli Stati Uniti, diversamente da quelli presenti nel resto del mondo, erano privi del carrellino per l’inserimento delle SIM fisiche.

Tale dettaglio ha dato il via a ipotesi sul fatto che i nuovi modelli Apple iPhone 15 avrebbero supportato solo le eSIM, non solo negli Stati Uniti ma anche in Europa, Italia inclusa.

Cosa sono le eSIM?

A tal proposito si specifica che, le eSIM (embedded SIM) sono schede telefoniche “virtuali, che permettono di attivare un piano cellulare sul proprio device senza dover usare una SIM rimovibile.

Per avviare il suo download e la sua installazione, è necessario scaricare un profilo, scansionando un QR Code dedicato, attraverso una specifica funzione presente nel menu di configurazione dei dispositivi mobili compatibili dello smartphone.

Nel caso in cui si voglia utilizzare l’eSIM su un altro telefono cellulare, occorre prima “sganciarla” dallo smartphone a cui era virtualmente collegata, rimuovendo il suo profilo dal device. La cancellazione della scheda virtuale da un dispositivo non corrisponde alla disattivazione della linea telefonica, ma equivale solo alla sua rimozione dal dispositivo in uso.

Attualmente, gli operatori di telefonia mobile presenti nel mercato italiano con disponibilità delle eSIM sono Spusu, Tim, Very Mobile, Vodafone, WindTre, Vianova e Coopvoce. A partire dal 18 Settembre 2023, sarà possibile richiedere le eSIM anche presso i negozi Fastweb.

La configurazione Dual SIM o Dual eSIM degli Apple iPhone 15

Ad ogni modo, tra le novità di iPhone 15, iPhone 15 Plus, iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max, oltre alla presenza di una porta USB Type-C per la ricarica e il trasferimento dei dati, che sostituisce quella proprietaria di Apple (Lightning), è stata confermata la configurazione Dual SIM (nano SIM + eSIM) o Dual eSIM.

Di conseguenza, chi deciderà di optare per la configurazione che prevede la possibilità di utilizzare una nano SIM e una eSIM, potrà ancora usufruire della propria SIM fisica tradizionale, seppur in formato nano.

Si specifica, infine, che i nuovi modelli iPhone 15 saranno preordinabili dalle ore 14:00 di venerdì 15 Settembre 2023, mentre potranno essere acquistati dal 22 Settembre 2023.

iPhone 15 avrà un costo di listino di 979 euro per la versione da 128GB di ROM, di 1.109 euro per la versione da 256GB e di 1.359 euro per la versione da 512GB.

Per quanto riguarda l’iPhone 15 Plus, questo avrà un prezzo di listino di 1.129 euro per la versione da 128GB di ROM, di 1.259 euro per la versione da 256GB e di 1.509 euro per la versione da 512GB.

iPhone 15 Pro, invece, avrà un costo di listino di 1.239 euro per la versione da 128GB di ROM, di 1.369 euro per la versione da 256GB, di 1.619 euro per la versione da 512GB e di 1.869 euro per la versione da 1TB.

iPhone 15 Pro Max, infine, avrà un prezzo di listino di 1.489 euro per la versione da 256GB di ROM, di 1.739 euro per la versione da 512GB e di 1.989 euro per la versione da 1TB.

Confronto Offerte

Seguici su Google News

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adv
Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Grazie per essere qui, ci teniamo a informarti che con Adblock attivo non riusciamo a mantenere i costi di questo servizio. La nostra politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi TelefoniaTech.it tra le esclusioni del tuo AdBlock per permetterci di continuare a offrirti il nostro servizio gratuito.