Extra

Fondazione Cariplo e Fondazione CPD insieme in favore dei giovani talenti italiani

Fondazione Cariplo e Fondazione CPD (Cassa Depositi e Prestiti) hanno deciso di unire le forze e lanciare un nuovo bando da 1,35 milioni di euro, con l’intento di supportare lo sviluppo del sistema nazionale, attraverso investimenti sulla formazione e sul capitale umano, e di ridurre il fenomeno della “fuga di cervelli“.

Il bando, infatti, è dedicato ai giovani talenti italiani che si sono distinti nelle competizioni dell’European Research Council (ERC), l’organismo istituito dalla Commissione europea, per finanziare ricercatori d’eccellenza, che svolgono la propria attività negli Stati membri dell’UE o nei paesi associati.

Nello specifico, il bando è rivolto ai ricercatori ammessi nel 2021 alla seconda fase di valutazione delle competizioni promosse da ERC, denominate “Starting Grant” e “Consolidator Grant“.

Tramite gli enti che svolgono attività di ricerca, i partecipanti dovranno presentare un progetto che permetta loro di consolidare le proprie competenze, per candidarsi con maggiori possibilità di successo ai successivi bandi (Starting Grant, Consolidator Grant o Advanced Grant), gestiti dallo stesso organismo europeo.

Il testo del bando è disponibile dal 28 aprile 2022 sui siti internet delle due Fondazioni coinvolte, mentre le richieste di contributo dovranno essere presentate sulla piattaforma informatica di Fondazione Cariplo, entro il 16 giugno 2022.

Giovanni Fosti, Presidente di Fondazione Cariplo, si è definito lieto di aver collaborato con Fondazione CDP per la realizzazione di questo nuovo bando, volto a investire sul potenziale dei giovani, consolidando le loro esperienze e permettendogli di competere nelle call europee.

Di seguito, invece, le parole di Giovanni Gorno Tempini, Presidente della Fondazione CDP:

Di fronte alle molteplici sfide che attendono l’Italia, è fondamentale partire dai giovani puntando sulle competenze e sul capitale umano. La collaborazione con Fondazione Cariplo rientra in tale contesto e mette al centro qualità ed eccellenza degli atenei italiani per continuare a investire sui talenti affinché possano contribuire a una crescita economica e sostenibile del Paese.

Con questo bando, sosteniamo lo sviluppo dell’intero sistema nazionale della ricerca con l’obiettivo di rafforzarlo anche a livello europeo.

Tramite il suddetto bando, è prevista la selezione di 15 progetti, che riceveranno un contributo di 90 mila euro ciascuno, per finanziare l’attività di ricerca, percorsi di formazione e di scambio (sia con l’estero che con atenei del territorio nazionale), posizioni per borsisti da affiancare ai candidati, pubblicazioni scientifiche e altre iniziative che possano arricchire i profili dei ricercatori.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Ileana Gira

Ileana, classe '94 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell'arte in ogni sua forma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button