Energia e Mobilità

Enel: accordo globale con Santander in favore di modelli energetici più sostenibili

Oggi, 9 marzo 2022, Enel e Santander hanno annunciato di aver firmato un protocollo d’intesa, per la fornitura e il finanziamento di impianti solari, batterie al litio e altre soluzioni volte all’efficienza energetica di famiglie, PMI e aziende.

Nello specifico, Enel, attraverso la business line dedicata ai servizi energetici avanzati del Gruppo, ovvero Enel X Global Retail, si occuperà di soluzioni personalizzate chiavi in mano per i clienti, mentre Santander fornirà loro finanziamenti su misura.

José M. Linares, Vice Presidente Esecutivo Senior del Banco Santander e responsabile globale di Santander Corporate & Investment Banking, si è definito felice della collaborazione con Enel, che aiuterà i loro clienti di tutto il mondo ad accelerare la transizione verso modelli energetici più sostenibili.

Enel

Queste, invece, le parole di Alberto De Paoli, CFO del Gruppo Enel:

Grazie alla nostra partnership con un istituto finanziario di eccellenza quale Santander, stiamo compiendo un altro passo verso il raggiungimento di una società Net Zero.

La sostenibilità come scelta di business può essere perseguita solo attraverso l’innovazione, che è al centro di questo accordo.

Per quanto riguarda Santander, questa mira a raccogliere 120 miliardi di euro in finanza verde tra il 2019 e il 2025 e 220 miliardi di euro entro il 2030, coerentemente con il piano che prevede attività bancarie che agevolino i clienti nella transizione verso un’economia a basse emissioni di CO2.

La banca, che è già “carbon neutral” con le proprie attività, intende anche raggiungere l’azzeramento delle emissioni nette per l’intero Gruppo entro il 2050, allineando il proprio portafoglio di generazione di energia all’Accordo di Parigi entro il 2030.

Enel, dal canto suo, è un operatore privato di energia verde, con quasi 54 GW di capacità rinnovabile installata in tutto il mondo (inclusa la capacità di accumulo), ma prevede di aumentare di circa tre volte tale capacità entro il 2030.

Il Gruppo, inoltre, si è impegnato a raggiungere entro il 2040 l’obiettivo “Net Zero, sia per le emissioni dirette che indirette, tramite la chiusura delle sue centrali termiche e l’uscita della attività di vendita di gas entro lo stesso anno.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Ileana Gira

Ileana, classe 1994 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell’arte in ogni sua forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Adv
Back to top button