Videogiochi

Microsoft Flight Simulator: arriva il supporto alla Realtà Virtuale con un nuovo aggiornamento

Microsoft Flight Simulator, il simulatore di volo fotorealistico sviluppato da Asobo Studio, ha introdotto ufficialmente il supporto alla modalità di Realtà Virtuale.

Microsoft Flight Simulator è un simulatore di volo pubblicato pubblicato nell’Agosto 2020 da Microsoft Game Studios, che cerca di offrire un’esperienza simulativa in modo realistico del mondo dell’aviazione.

A contribuire al realismo e alla precisione nella ricostruzione della simulazione, è stata introdotto dal 22 Dicembre 2020 il supporto ai visori di Realtà Virtuale (VR) nella versione per PC del videogioco, permettendo di ottenere un’immersione ancora maggiore nell’ambiente circostante.

L’aggiornamento che aggiunge il supporto ai visori VR è stato rilasciato gratuitamente da Microsoft, che annuncia di aver cercato di ottenere la maggiore compatibilità possibile con le varie periferiche VR disponibili sul mercato.

La modalità VR di Microsoft Flight Simulator sarà infatti disponibile dopo aver installato l’ultimo aggiornamento rilasciato e sarà utilizzabile con tutti i visori Oculus, Valve ed HTC, oltre che sui dispositivi supportati da Windows Mixed Realiy, incluso l’HP Reverb G2.

microsoft flight simulator prima persona vr

Secondo Microsoft, la modalità VR per il suo simulatore di volo è stata la funzionalità maggiormente richiesta da parte degli utenti, la cui opinione viene ritenuta fondamentale della comunità di Flight Simulator.

Lo sviluppo della modalità VR da parte del team Asobo Studio vedrà comunque altri aggiornamenti in futuro, con modifiche previste in base all’esperienza d’uso riportata dall’utenza e in base al feedback riscontrato nel periodo successivo al lancio della nuova modalità.

Il nuovo aggiornamento con supporto alla modalità VR è disponibile per tutte le versioni PC del gioco, sia tramite lo store digitale di Steam che direttamente sul Microsoft Store di Windows 10.

Microsoft Flight Simulator simula un’esperienza di volo attraverso una rappresentazione precisa della superficie terrestre, delle condizioni metereologiche e dei velivoli utilizzabili, sfruttando i dati satellitari di Bing Maps, un servizio di mappe di cui Microsoft è proprietario.

Il simulatore rappresenta, in versione tridimensionale, le elementi presenti nei vari territori come alberi, edifici, acqua, rilievi montuosi e vallate, attraverso una tecnologia chiamata Microsoft Azure, basata su una piattaforma di cloud computing che offre lo streaming dei dati richiesti dal Cloud al videogioco.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Enrico Pesce

Laureato in lingue orientali e da sempre immerso nel mondo della tecnologia, delle comunicazioni e del web
Adv
Back to top button