App e Social

Google down: risolti i disservizi su YouTube, Gmail e Drive in tutto il mondo

Nella tarda mattinata di oggi, 14 dicembre 2020, alcuni utenti in tutto il mondo hanno riscontrato dei problemi relativi alla fruizione dei servizi messi a disposizione da Google.

Il malfunzionamento che ha interessato anche YouTube, Gmail, Google Drive e piattaforme per la teleconferenza e per la didattica a distanza come ad esempio Google Meet, mostrava agli utenti che provavano l’accesso ai servizi Google un messaggio di errore 500, riconducibile ad  un problema dei server.

Le segnalazioni dei problemi tecnici di Google sono arrivate da diversi Paesi in tutto il mondo, tanto da far entrare l’argomento tra le tendenze della piattaforma social Twitter, insieme agli hashtag #Googledown e #YouTubedown.

Non essendoci state ancora delle dichiarazioni ufficiali sulle effettive cause del malfunzionamento dei servizi Google, alcuni utenti sui social hanno ipotizzato che il problema sia stato legato all’autenticazione degli account Google o, addirittura, ad un attacco hacker.

Altri invece, hanno preferito ironizzare sull’accaduto, sperando in un nuovo down dei servizi per evitare lo smartworking o la didattica a distanza.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile seguire TelefoniaTech su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

Google
Ecco cosa appariva su YouTube.it durante il disservizio

Una risposta ufficiale relativa al problema, anche se non esplicativa, è pervenuta dal profilo Twitter di YouTube, in cui si legge:

Siamo consapevoli del fatto che molti di voi hanno problemi ad accedere a YouTube in questo momento, il nostro team ne è consapevole e lo sta esaminando. Vi aggiorneremo qui non appena avremo altre notizie.

I problemi relativi ai servizi Google, sembrano essersi risolti a partire dalle ore 13:30 di oggi 14 dicembre 2020, dopo circa 60 minuti di down, che pare abbia interessato molte parti del mondo.

Si resta, dunque, in attesa di eventuali dichiarazioni ufficiali da parte di Google, che possano dare maggiori informazioni riguardo le cause dei suoi temporanei disservizi.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Adv
Back to top button