5GWindTre

WindTre rete 5G Ready: ecco in quali città comincia la sperimentazione commerciale

Durante questi primi giorni di settembre 2020, in alcune località italiane sembrano essere in corso dei test da parte dell’operatore telefonico WindTre, in merito alla sua rete 5G.

Come anche segnalato da MondoMobileWeb, i clienti con dispositivi abilitati, offerte 5G ready attive e che si trovano nei pressi delle zone interessate dai collaudi potrebbero, per questi motivi, veder apparire l’icona 5G sul proprio device.

In particolare le aree che, a seguito di indiscrezioni raccolte da mondo3, risultano essere coinvolte negli esperimenti dell’operatore dal brand unico sono Sondrio, Belluno, Pordenone, Verona, Perugia, Avellino, Benevento e Potenza; a cui si dovrebbero aggiungere i comuni già oggetto della prima fase di test (come Matera) e altre città metropolitane, tra cui Palermo e Torino.

Come accennato sopra, per usufruire della connessione di ultima generazione, sarà necessario avere attivato sulla propria SIM un’offerta 5G ready, che consentirà l’accesso senza costi aggiuntivi al 5G di WindTre non appena sarà disponibile (solo su terminali compatibili).

Un’offerta di questo tipo è Unlimited (Easy Pay) che prevede, al costo mensile di 29,99 euro, minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, SMS illimitati verso tutti i numeri nazionali e Giga illimitati alla massima velocità disponibile sulla nuova rete Top Quality (attualmente con velocità 4.5G e dotata di 20.000 siti di trasmissione 5G Ready).

Per conoscere tutte le anteprime, novità e approfondimenti sulla telefonia, è possibile unirsi al canale Telegram di TelefoniaTech per rimanere sempre aggiornati.

Sono inclusi, senza spese extra, i servizi SMS di reperibilità Ti ho cercato (ex SMS MyWind), l’ascolto della segreteria telefonica e il piano tariffario Basic (piano preattivo di default).

Si ricorda che Easy Pay è il metodo di pagamento smart con addebito dei costi su carta di credito o carta conto abilitata (Postepay Evolution, Superflash di Intesa San Paolo, Genius Card di Unicredit e DB contocarta di Deutsche Bank) o con domiciliazione bancaria o postale SEPA SDD.

Per tutti i nuovi clienti è previsto un costo di attivazione di 0 euro invece di 49,99 euro con offerta attiva per 24 mesi. I restanti 49,99 euro, rateizzati in 24 rate da 2,08 euro al mese, non verranno addebitati con offerta attiva per tutta la durata contrattuale prevista.

Per i già clienti, invece, il costo di attivazione è di 19,99 euro anticipati e 24 rate da 1,25 euro (spese da non supportare con contratto attivo per almeno 24 mesi).

Il costo della nuova SIM è di 10 euro, salvo eventuali promozioni. Si sottolinea inoltre che WindTre farà leva inizialmente sulle tecnologie LTE su rete NSA (Non StandAlone), per poi evolversi verso una rete SA.

Il CEO dell’azienda telefonica Jeffrey Hedberg ha infine comunicato che il lancio per la rete di quinta generazione è previsto entro il 2021 in almeno 70 comuni italiani, avendo investito negli ultimi 5 anni circa 6 miliardi di euro per potenziare ed espandere la propria infrastruttura.

 

Per rimanere sempre aggiornati su nuovi post di TelefoniaTech.it è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech.it su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Via
MondoMobileWeb.itMondo3.com

Articoli Correlati

Back to top button