App e Social

Instagram, Messenger e Whatsapp: integrazioni cross social per una grande chat unica

Dopo l’introduzione delle Stanze, le chat rooms per le video conferenze sul Messenger di Facebook e accessibili anche da Instagram, WhatsApp e Portal, sono iniziati i lavori cross social per integrare in un’unica app le piattaforme di messaggistica di Zuckerberg.

Alessandro Paluzzi, sviluppatore mobile romano, ha postato, in data 8 Luglio 2020, alcuni tweet relativi alla presenza di pezzi di codice nelle versioni beta degli aggiornamenti delle app di Instagram, Messenger e Whatsapp, che sembrano rivelarne una prossima fusione.

Come segnalato da La Repubblica, il fatto viene sottolineato anche da una nuova schermata per gli utenti la quale recita “There’s a new way to message on Instagram cioè C’è un nuovo modo di chattare su Instagram”.

Infatti fra le impostazioni personali di quest’ultima si nota l’opzione Get Messenger in Instagram ovvero Ottieni Messenger su Instagram, prospettando l’idea di poter utilizzare la messaggistica di Facebook, con tanto di sticker, reaction e gif animate, direttamente dall’app videofotografica.

Whatsapp

Un’altra opzione che è stata riscontrata su Instagram è Update Messaging con il logo di Messenger, dalla quale si intuisce la capacità dell’app di riuscire a saltare tra una chat e l’altra senza soluzione di continuità.

Si ipotizza anche che il sistema potrebbe consentire di recuperare i post condivisi attraverso le due chat, per ripubblicarli indifferentemente su Facebook o Instagram.

Si è notato inoltre un approccio inclusivo tra Messenger e Whatsapp, già a partire dalla possibilità di avviare delle Rooms di Facebook da 50 persone direttamente dalla chat dell’app verde, oltre ad approntare nuove funzionalità che consentono di coordinare le due piattaforme. È il caso, ad esempio, della creazione di un database unico, come scoperto da WABetaInfo e Paluzzi.

In questo modo si garantirebbe una coerenza tra le due applicazioni di messaggistica, come i contatti bloccati, l’attivazione o meno delle notifiche push, le conversazioni archiviate e così via.

L’integrazione permetterebbe a chiunque di usare una qualsiasi piattaforma senza necessariamente esservi iscritto facendo così in modo che, ad esempio, un giovane che non utilizza Facebook ma dispone di un account Instagram possa comunicare anche con alcuni contatti presenti sulla piattaforma blu.

In realtà Mark Zuckerberg aveva dichiarato, dopo aver acquistato sia Instagram nel 2012 che Whatsapp nel 2014, di non aver intenzione di fondere i vari servizi, ma, dagli ultimi sviluppi, si evince un nuovo approccio ben diverso.

Dopotutto, già da tempo i dati degli utenti attivi trasmessi dalla sede di Facebook (a Menlo Park) non sono più espressi in maniera granulare bensì si limitano a illustrare l’audience complessiva sui vari prodotti di sua proprietà.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Seguite inoltre il canale Telegram Offerte Live.

Via
Repubblica.it

Articoli Correlati

Back to top button