Tecnologia

Come rendere la casa smart con alcuni dispositivi economici Xiaomi

Oggigiorno si sente sempre più spesso parlare di casa domotica o smart home, ovvero un’abitazione intelligente capace di migliorare la sicurezza, i consumi e lo stile di vita di chi vi abita.

Sembrerebbe qualcosa di non accessibile alla maggior parte della popolazione; ma, in realtà, è possibile rendere la propria casa smart affrontando dei costi sostenuti.

Tra la miriade di dispositivi smart, oggi verranno elencati dei device dell’azienda cinese Xiaomi, specializzata non solo nella produzione di smartphone. L’economia di Xiaomi ruota molto su sul ecosistema basato sulla vendita di prodotti per la casa, powerbank, zaini, monopattini, televisori e molto altro ancora.

Tra i vari dispositivi smart Xiaomi, il must have per una casa domotica è sicuramente la Mi LED Smart Bulb. Grazie all’illuminazione a colori RGB ed una configurazione a 4000K, è possibile regolare il colore, ma anche la luminosità, che può andare da 80 a 800 lumen, e la temperatura del colore, che può variare tra 1700 e 6500K.

Il tutto può essere controllato sia tramite comando vocale (con Amazon Alexa, Assistente Google o Apple HomeKit), ma anche tramite il proprio smartphone, dato che la Mi LED Smart Bulb è in grado di connettersi alla rete Wi-Fi. In questo modo sarà possibile controllare se la luce è stata spenta quando si è in ufficio, ma anche accenderla prima di ritornare a casa.

Mi Led Smart

A detta del produttore, la lampadina ha bisogno di 10W per brillare a 800 lumen, durando fino a 25000 ore. Ciò significa che, con in media 3 ore di utilizzo, la Mi LED Smart Bulb può durare fino a circa 22 anni.

Altro dispositivo Xiaomi, stavolta per la sicurezza della casa da remoto, è la Mi Home Security Camera 360° 1080p. La videocamera Mi 360° è caratterizzata da un sensore da 2 MP, una risoluzione da 1080p ed una doppia testa motorizzata che consente alla camera di ruotare e catturare una visuale orizzontale a 360° ed una verticale a 96°.

E’ dotata di apertura f2.1, per consentire un maggior assorbimento della luce, e di illuminatore a infrarossi 940nm a 8 bulbi, per una migliore visibilità notturna.

In più, attraverso la tecnologia di deep learning, la videocamera è in grado di determinare quando avvisare l’utilizzatore, inviando una notifica sul proprio smartphone.

La Mi Home Security Camera, inoltre, permette di videochiamare da remoto grazie alla funzione Talkback (audio a 2 vie), ma anche di memorizzare i video registrati (supporta NAS e Micro SD fino a 64GB) che potranno essere visti direttamente sul proprio smartphone anche con velocità fino a 16x, scaricando l’app Mi Home dedicata.

Infine, per automatizzare la propria abitazione, Xiaomi propone un kit specifico denominato Mi Smart Sensor Set. Il set proposto da Xiaomi è composto da: Mi Control Hub, Sensore per porte e finestre Mi, Interruttore wireless Mi e Sensore di movimento Mi.

Il Mi Control Hub è, a detta di Xiaomi, il centro di controllo della propria casa smart, dato che permette di comunicare tra i vari dispositivi Mi Home per determinare le regole del loro comportamento, impostando anche una reazione a catena di comandi.

Il Sensore di porte e finestre Mi, non solo interagisce con gli altri dispositivi, ma permette di aumentare la sicurezza della propria abitazione con allarmi dedicati in caso di finestra o porta aperta.

E’ in grado di impostare le luci in modo che si accendono automaticamente rincasando, ma anche di regolare il purificatore d’aria quando la finestra è aperta, al fine di risparmiare energia.

L’Interruttore wireless Mi serve per controllare i dispositivi smart Xiaomi presenti in casa in maniera personalizzata: con un tocco, doppio tocco e pressione prolungata è possibile assegnare diverse funzioni.

Infine, il Sensore di movimento Mi è in grado di riconoscere il movimento di persone o animali domestici, grazie ad un sensore a raggio infrarossi, e di avvisare l’utente in caso di intrusi.

Per la configurazione di tutti i dispositivi del Mi Smart Sensor Set, bisognerà collegare il Mi Control Hub alla rete Wi-Fi e ad una presa elettrica per poi connetterlo all’app Mi Home. Successivamente, bisognerà installare i sensori nella casa che saranno già collegati al Mi Control Hub.

 

Per rimanere sempre aggiornati su nuovi post di TelefoniaTech.it è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech.it su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

La Redazione

TelefoniaTech.it nasce con l’obiettivo di informare i lettori su cosa succede nella telefonia e nel mondo della tecnologia.

Articoli Correlati

Back to top button