Telefonia Mobile e Fissa

Amazon Connect: possibile operatore telefonico? No, è un contact center cloud omnichannel

Amazon avrebbe avanzato una richiesta al Ministero dello Sviluppo Economico che darebbe la possibilità all’azienda di commercio elettronico statunitense di poter diventare un nuovo operatore telefonico in Italia, sarà realmente così come viene detto altrove?

Nello specifico, Amazon, come riportato il 20 Maggio 2021 dal quotidiano italiano La Verità, lo scorso fine marzo 2021, avrebbe richiesto al Ministero dello Sviluppo Economico l’autorizzazione a fornire servizi di comunicazioni elettroniche, necessaria per un’attività di contact center virtualizzato offerto da Amazon Web Services (l’azienda che fornisce servizi di cloud computing).

La richiesta di Amazon del titolo autorizzatorio in Italia, ai sensi dell’articolo 25 del “Codice delle comunicazioni elettroniche“, nascerebbe a seguito di una specifica attività di vigilanza svolta dall’AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) sulle modalità di fornitura dei servizi di comunicazione agli utenti e sull’uso delle numerazioni telefoniche italiane.

Per l’AGCOM, infatti, Amazon Connect, contact center cloud omnichannel (ecco il link diretto) volto al supporto del servizio clienti delle aziende, va qualificato come un servizio telefonico accessibile al pubblico, in quanto consente alla clientela di effettuare e ricevere chiamate facendo uso di numerazioni italiane.

Al momento, dunque, non sembrano esserci dei progetti imminenti che permetterebbero ad Amazon di diventare un nuovo operatore telefonico italiano.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile unirsi al canale Telegram di TelefoniaTech per rimanere sempre aggiornati.

Amazon

Si ricorda, infine, che lo scorso dicembre 2020, Amazon ha ufficialmente comunicato l’acquisto dei diritti audiovisivi per la trasmissione in streaming, in esclusiva in Italia, delle dirette di alcune partite della UEFA Champions League e della Supercoppa UEFA per tre stagioni consecutive, a partire da quella 2021/2022.

Questi diritti si aggiungono a quelli relativi alla trasmissione, tramite il servizio di video on demand Amazon Prime Video, di alcune partite selezionate della Premier League del Regno Unito e della National Football League (NFL) degli Stati Uniti.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Seguite inoltre il canale Offerte Live di Telegram e partecipate al nostro Forum.

Ileana Gira

Ileana, classe '94 con laurea in Graphic Design, è appassionata di cinema, copywriting e dell'arte in ogni sua forma
Back to top button