Tecnologia

Samsung, CAV e appFORGOOD: smartwatch con app per il monitoraggio durante la fase 2

Per la nuova fase 2 dell’emergenza sanitaria di Covid-19, diversi enti locali e nazionali stanno richiedendo alle aziende di predisporre una serie di norme e dispositivi, atti a salvaguardare la salute dei dipendenti delle aziende e dei cittadini in generale.

Per questi motivi, come affermato nel comunicato stampa dell’11 maggio 2020, Samsung Electronics Italia e Concessioni Autostradali Venete (CAV) hanno deciso di collaborare tramite una partnership volta all’introduzione delle tecnologie di Samsung, e del partner appFORGOOD, per la gestione delle attività in sicurezza di tutti i dipendenti di CAV.

Ugo Dibennardo, AD Concessioni Autostradali Venete S.p.A. dichiara: 

Nella tragedia di Eschilo era la madre Gea a rivelare a Prometeo, il figlio incatenato dal potente ed imprevedibile Zeus, che il futuro sarebbe appartenuto a chi imparava a servirsi della conoscenza. Da lì la Tecnica come arte, come prima possibile risposta funzionale a tematiche e questioni complesse. Questa meravigliosa partnership instaurata con Samsung sta rispondendo in maniera sorprendente, durante l’attuale emergenza pandemica, al nostro primo obiettivo aziendale: non smettere di prenderci cura delle persone, della sicurezza delle nostre infrastrutture, del personale Cav che continua, operosamente, ad offrire servizi.

Da lunedì 11 maggio è iniziata la fase di prova in cui oltre 100 dipendenti volontari di CAV avranno a disposizione degli smartwatch della serie Samsung Galaxy Watch Active2 LTE, equipaggiati con le apposite applicazioni di appFORGOOD e configurati attraverso Samsung Knox Configure Dynamic.

Le applicazioni principali sviluppate sono 3 (più una per la messaggistica istantanea) e permettono, sia per il personale di CAV sul territorio che per i manager negli uffici amministrativi dell’azienda, il controllo della distanza minima tra i dipendenti, la misurazione continua della temperatura corporea e il tracciamento dei dipendenti eventualmente positivi al Covid-19 nell’ultimo periodo.

L’obiettivo è quello di estendere la distribuzione dei dispositivi e delle app (disponibili anche per smartphone) a tutti i 250 lavoratori dell’azienda veneta, una volta finita la fase di test e ricevute le autorizzazioni necessarie, potendo così riprendere in sicurezza a lavorare in sede, anziché in modalità smart working.

Paolo Bagnoli, Marketing Manager della divisione telefonia di Samsung Electronics Italia dichiara:

Samsung Italia è orgogliosa di annunciare oggi questa partnership con Concessioni Autostradali Venete, perché ci offre la possibilità di dimostrare tutto il potenziale insito nei device Samsung per la gestione di tantissime tipologie di attività in ambito business, e l’opportunità concreta di aiutare le aziende e i professionisti a gestire al meglio la ripresa delle attività lavorative in ambienti realmente sicuri, in grado di salvaguardare la salute di tutti i cittadini nelle aree geografiche nelle quali opera CAV in Veneto.

In particolare, con la funzione di monitoraggio distanziamento sociale e assembramenti l’applicazione è in grado di effettuare la scansione ed emettere un segnale equiparabile a quello di un Beacon BLE fornendo due tipologie differenti di segnalazioni: la prossimità di un altro apparato per almeno 20 secondi ad una distanza inferiore a quella di sicurezza (circa 2m) e la presenza contemporanea di più di 5 persone nel raggio di azione del segnale BLE emesso dal dispositivo. In caso di esito positivo l’app invierà notifiche audio e vibrazione.

I dati relativi ai contatti, e dunque alle persone passate in prossimità dell’utente, sono registrati in un sistema backend il quale fornirà una dashboard con un grafo rappresentante gli utenti con i quali vi sono stati contatti e l’eventuale rischio di contagio nel caso di utenti infetti. Ciò permette alla Committente di intraprendere le azioni più opportune e le segnalazioni di allarme generate dall’app possono essere inoltrate verso gli utenti responsabili della supervisione.

È possibile anche monitorare la temperatura corporea ad intervalli regolari con un termometro digitale Bluetooth, messo a disposizione da CAV. Nel caso il valore della temperatura confrontato risultasse maggiore dei 37,5°C, verrà generata un’ulteriore segnalazione per avvisare l’utente.

Tag
Adv

Articoli Correlati

Back to top button
Close