Truffe Tecnologiche

Super Cashback: micro transazioni e debolezze del sistema mostrate da un servizio de Le Iene

Le Iene, nell’ultima puntata del 16 Febbraio 2021, hanno parlato dell’iniziativa Super Cashback di Stato e di come alcune persone stiano approfittando dei rimborsi economici messi a disposizione dal Governo.

L’argomento era già stato trattato anche in una puntata recente di Striscia la Notizia, in cui si era parlato di possibili escamotage per ricevere il cashback nonostante si effettuasse il reso di un prodotto acquistato, ma nel servizio di Le Iene andato in onda il 16 Febbraio 2021 su Italia 1 l’attenzione è stata focalizzata sul sistema del Super Cashback.

Il Super Cashback infatti è un sistema di premiazione che mette a disposizione fino a 1.500 euro ogni sei mesi per le prime 100.000 persone che effettueranno il maggior numero di pagamenti con transazioni elettroniche, e fino a 3.000 euro all’anno, come parte del programma Italia Cashless pensato per la lotta all’evasione fiscale.

Le Iene hanno raccontato di come alcuni individui starebbero cercando di approfittare di questo sistema, effettuando micro transazioni per lo stesso bene acquistato ripetutamente, come ad esempio dei rifornimenti di benzina da pochi centesimi, per risultare nella classifica della premiazione.

Il servizio (ecco il link diretto) ha visto l’inviato Alessandro De Giuseppe raccogliere le testimonianze presso diversi distributori di benzina, mostrando come alcune persone abbiano effettuato anche fino a 10 rifornimenti di fila nell’arco di pochi minuti, sperando così da rientrare nei primi 100.000 premiati dal Super Cashback.

Nel corso del servizio è intervenuto Paolo Uniti, Segretario Nazionale FIGISC, che ha evidenziato come le azioni compulsive di alcuni cittadini siano collegate al programma promosso dal governo, e che siano state effettuate unicamente per ottenere accesso al premio statale.

Per conoscere le anteprime, le novità e gli approfondimenti sulla telefonia, è possibile unirsi al canale Telegram di TelefoniaTech per rimanere sempre aggiornati.

le iene super cashback micro transazione benzinaio
Fonte Le Iene

È poi data la parola ad un benzinaio, che ha mostrato gli scontrini dei mini rifornimenti effettuati durante la notte, arrivando a contare 12 transazioni con un valore complessivo minore di 10 euro, a dimostrare come alcuni stiano approfittando in modo esagerato di questa possibilità.

Il benzinaio ricorda inoltre a De Giuseppe che non c’è alcun modo di contrastare il fenomeno, essendo questa una pratica permessa dalla legge, nonostante sia evidente che questa modalità di pagamenti elettronici sia pensata per favorire regolarità fiscale e non le micro transazioni.

Viene poi intervistata una persona che sta effettuando dei mini rifornimenti di carburante presso un distributore, la quale ammette di puntare ai soldi premio del Super Cashback e si giustifica ricordando come sia una possibilità tutto sommato legale.

La scena passa poi sul Deputato Luca Squeri, che racconta di come questo fenomeno rappresenti uno sperpero di denaro pubblico, essendo un sistema di rimborsi economici facilmente aggirabile e troppo permissivo.

Per il Deputato la colpa è da attribuirsi ad una voce rimossa dal Decreto di Governo che ha sancito e regolato le modalità di gestione ed emissione di cashback e Super Cashback, la quale era presente nella prima bozza ma che in seguito è stata omessa dalla versione finale.

Il comma in questione, il terzo della bozza, avrebbe vietato infatti i frazionamenti dei pagamenti per il singolo bene come le micro transazioni dal benzinaio, e per approfondire le motivazioni che hanno portato alla rimozione della voce De Giuseppe ha cercato di intervistare l’ex-Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri.

L’ex-Ministro Gualtieri non ha però risposto alle domande rivolte dall’inviato de Le Iene, lasciando poco chiara la questione sulle regolazioni delle micro transazioni che potrebbero portare chiunque approfitti di questi sistemi a vincere i premi del Super Cashback, in attesa di chiarimenti da parte del nuovo Governo.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Seguite inoltre il canale Telegram Offerte Live.

Enrico Pesce

Laureato in lingue orientali e da sempre immerso nel mondo della tecnologia, delle comunicazioni e del web

Articoli Correlati

Back to top button