App e Social

Facebook: sanzione da 7 milioni di euro per pratiche scorrette sull’utilizzo dei dati degli utenti

Facebook Ireland Ltd. e la sua controllante, Facebook Inc., sono state sanzionate dall’AGCM per 7 milioni di euro complessivi, a causa della mancata attuazione di quanto prescritto nel provvedimento emesso nei loro confronti dall’Autorità lo scorso novembre 2018.

Ai tempi, infatti, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato aveva accertato che Facebook non informava gli utenti in modo adeguato sull’attività di raccolta dei loro dati a fini commerciali, durante la registrazione degli account, enfatizzando, piuttosto, la gratuità del servizio, senza specificare le finalità remunerative sottese.

Le informazioni fornite dal social network, inoltre, non fornivano un’adeguata distinzione tra l’utilizzo dei dati volto a personalizzare il servizio offerto e quello per realizzare campagne pubblicitarie mirate.

Facebook

Per questi motivi, l’Autorità aveva: sanzionato Facebook per 5 milioni di euro, vietato la diffusione della pratica ingannevole e disposto la pubblicazione di una dichiarazione rettificativa sul sito aziendale per l’Italia, sull’app e sul profilo personale di ogni utente italiano registrato.

Con l’attuale istruttoria, dunque, è stato accertato che le due società non hanno pubblicato la dichiarazione rettificativa e non hanno cessato la suddetta pratica scorretta, pur avendo eliminato il claim di gratuità in sede di registrazione alla piattaforma.

Si ricorda, infine, che lo scorso gennaio 2021, Garante Privacy ha aperto un fascicolo su Facebook e Instagram, in favore della tutela dei minori sui social. L’intervento arriva dopo il caso della morte della bambina palermitana di 10 anni, che ha causato il blocco immediato dell’uso dei dati degli utenti nei confronti di Tik Tok, per i quali non sia stata accertata con sicurezza l’età anagrafica.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Telefonia Tech

TelefoniaTech.it nasce con l’obiettivo di informare i lettori su cosa succede nella telefonia e nel mondo della tecnologia.
Adv
Back to top button