Extra

Hexagon è sponsor dell’Italia a Expo Dubai 2020 per riprodurre in digitale il David di Michelangelo

La Divisione Commerciale Italia di Hexagon ha siglato un contratto di sponsorizzazione con il Commissariato Generale di Sezione, per la partecipazione italiana all’Expo Dubai 2020, ed è stata selezionata dall’Università di Firenze per la prima fase del progetto di riproduzione in scala reale del David di Michelangelo.

Grazie all’utilizzo di alcune tecniche di digitalizzazione, infatti, l’Italia ha intenzione di portare all’Esposizione Universale una copia dell’opera di Michelangelo Buonarroti.

Attraverso delle scansioni eseguite con un laser tracker Leica Absolute Tracker AT960 e uno scanner a luce strutturata StereoScan Neo, l’obiettivo dei tecnici di Hexagon Italia è, dunque, quello di realizzare un “gemello digitale” del David, mezzo tramite cui verrà prodotta una copia fisica dell’opera.

Hexagon

Questa la dichiarazione di Cesare Cassani, responsabile Sistemi di Misura Portatili e Automazione della Divisione Commerciale Italia:

Hexagon Italia, selezionata per questo progetto grazie alle capacità dei sui tecnici e alle caratteristiche degli strumenti utilizzati, in grado di garantire sia la precisone nella scansione di un oggetto di dimensioni così grandi che la definizione dei dettagli in una unica soluzione, è orgogliosa e onorata di essere stata selezionata per questo importante progetto, che non solo ha una grande rilevanza tecnologica e di immagine, ma che sarà di spunto per l’applicazione di tecnologie comunemente utilizzate in ambito industriale anche nel campo della tutela dei beni culturali e della ricerca scientifica, contribuendo in questo modo alla divulgazione e allo studio del patrimonio artistico del nostro Paese.

Si specifica che, il progetto di riproduzione del David di Michelangelo, il cui originale è custodito presso la Galleria dell’Accademia di Firenze, è guidato dall’Università della medesima città, con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e Turismo e del Commissariato italiano per Expo 2020 Dubai.

Hexagon

Il progetto, inoltre, che nei prossimi mesi vedrà impegnati scienziati, tecnici, curatori, artigiani, docenti e studenti universitari, sarà reso visibile in tutti i suoi passaggi, ovvero dal processo di acquisizione digitale dei dati fino alla fresatura del materiale plastico che darà la forma.

A tal proposito, si specifica che la copia fisica ricavata verrà rifinita esteticamente da maestri restauratori ed infine trasportata a Dubai, per essere esposta all’interno del Teatro della Memoria del Padiglione Italia a Expo, che inizierà il 1° ottobre 2021.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram.

Adv
Back to top button