Extra

Il Servizio civile digitale è ufficiale: firmato il Protocollo d’intesa

Il Servizi civile digitale punta a migliorare le competenze digitali dei cittadini e a promuovere i servizi pubblici digitali per rafforzare la collaborazione tra Pubblica amministrazione, enti e cittadini.

Il 28 Dicembre 2020 è stato firmato il Protocollo d’intesa tra la Ministra per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano e il Ministro per le Politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora.

Il Protocollo fa parte del progetto “Repubblica Digitale“, promosso dalla Ministra Pisano per combattere il divario digitale, ed è conforme agli obiettivi di cittadinanza attiva e formazione giovanile del Servizio civile sostenuto dal Ministro Spadafora.

ministra paola pisano

La ministra Paola Pisano ha spiegato che i volontari del Servizio civile digitale saranno impegnati nell’aiutare i cittadini che hanno meno confidenza con le tecnologie, a utilizzare i nuovi servizi digitali della Pubblica amministrazione, come il Sistema pubblico di identità digitale (o SPID) oppure l’app “Io” per accedere ai servizi pubblici da cellulare.

La ministra Pisano inoltre afferma:

Credo fortemente nel passaggio di competenze tecnologiche dai più giovani e tecnologici verso generazioni meno digitali ed è per questo che mi sono spesa fin dall’inizio del mio mandato per realizzare questo progetto. E’ soprattutto compito dello Stato fare in modo che nessun cittadino sia lasciato indietro, in particolare chi ha più difficoltà nell’uso di nuovi servizi digitali. Se la digitalizzazione non riguarda tutti come si potrà parlare di ‘rivoluzione digitale’?

Il ministro Vincenzo Spadafora ha raccontato come, durante il lockdown, migliaia di ragazze e ragazzi hanno spontaneamente messo a disposizione le loro competenze tecnologiche per aiutare i loro familiari e amici a restare connessi, permettendo ai cittadini meno abituati alle nuove tecnologie, di usufruire dei servizi digitali di Enti, Istituzioni, uffici, e associazioni.

Il ministro Spadafora dichiara:

E’ una spinta che non dobbiamo perdere, per questo sono molto felice del Protocollo firmato con la mia collega ministra Pisano, che consentirà un primo esperimento nel 2021 del Servizio civile digitale, e che potrà essere valorizzato al meglio nel prossimo futuro anche grazie al piano Next Generation EU.

Gli enti aderenti seguiranno un percorso formativo guidato e verranno assistiti nella sperimentazione dal Dipartimento per le politiche giovani e il Servizio civile universale e dal Dipartimento per la trasformazione digitale.

L’avviso pubblico per la presentazione dei programmi di intervento e progetti per il Servizio civile digitale sarà pubblicato all’inizio dell’anno nuovo sul sito del Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale. Tale avviso sarà rivolto agli enti accreditati all’Albo del Servizio civile universale.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi post di TelefoniaTech.it è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite TelefoniaTech.it su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Seguite inoltre il canale Telegram Offerte TelefoniaTech.

Redazione TelefoniaTech

TelefoniaTech.it nasce con l’obiettivo di informare i lettori su cosa succede nella telefonia e nel mondo della tecnologia.

Articoli Correlati

Back to top button